Santa Maria del Fiore in concerto

O flos colende dal 21 marzo

News
classica
Più nutrito in questa sedicesima edizione, con sette concerti, e bello come sempre il programma della rassegna di musica sacra O flos Colende nella cattedrale fiorentina di S. Maria del Fiore. Inaugurazione il 21 marzo con la Messa sopra l'Aria di Fiorenza di Girolamo Frescobaldi eseguita dall'ensemble dell'Accademia S. Felice diretta da Federico Bardazzi in una nuova e scrupolosa ricostruzione liturgica. Sul grande organo Maccioni suonano l'illustre Klemens Schnorr (nella foto, 13 aprile) e quattro giovani organisti espressamente selezionati dal direttore artistico Gabriele Giacomelli, Gianluca Libertucci, Stefano Pellini, Gian Vito Tannoia e Ferruccio Bartoletti (25 maggio). Il 15 maggio, il coro del Maggio Musicale Fiorentino diretto da Piero Monti con l'ensemble La Pifaresca rende omaggio al centenario di Giovanni Gabrieli, affiancandone le musiche sacre a quelle di Marco da Gagliano in un suggestivo percorso fiorentino-veneziano. Per la festa del patrono S. Giovanni, il 24 giugno, l'arcivescovo Giuseppe Betori celebrerà alle 10,30 la messa accompagnata dall'orchestra e coro del Maggio in pagine sacre mozartiane celeberrime, ma anche in rarità come il mottetto Inter natos mulierum scritto da Mozart quindicenne e dedicato proprio al Battista. La coralità ortodossa è al centro del concerto del 17 Luglio del Coro del Patriarcato Ortodosso di Mosca diretto dal suo fondatore Anatolij Grindenko, l'ultimo concerto, lunedì 17 settembre, è affidato al Sankt Jacobs Kammarkör di Stoccolma diretto da uno dei miti viventi della coralità odierna, Gary Grade. Da segnalare, in questo concerto, l'esecuzione del brano vincitore del nuovo concorso di Composizione Liturgica promosso dal Pontificio Istituto per la Cultura presieduto da Gianfranco Ravasi. (Elisabetta Torselli)

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Quattro incontri su Bach del pianista e studioso italiano presso la prestigiosa università californiana

classica

35 ballerini positivi al Covid

classica

Il Ministro federale per la Cultura si esprime a favore della riapertura e l’Agenzia federale dell’Ambiente descrive le condizioni per ripartire