Roy Hargrove 1969-2018

Addio al trombettista texano, stroncato da un arresto cardiaco a 49 anni

News
jazz
Roy Hargrove
Roy Hargrove

Roy Hargrove è morto improvvisamente il 2 novembre a New York, a soli 49 anni, per un arresto cardiaco in seguito a un ricovero per problemi renali. Aveva avuto, negli anni passati, problemi di droga, e da tempo era in dialisi.

Trombettista eclettico, ragazzo prodigio e apprezzato sideman fin dalla fine degli anni ottanta, Roy Hargrove è stato uno di quei "giovani leoni" del jazz che hanno caratterizzato la scena degli anni novanta. Del 1990 il suo primo lavoro solista (Diamond in the Rough), ma già nel 1988 era apparso al fianco di Bobby Watson.

Esponente di spicco di un certo jazz "straight-ahead", Hargrove è stato però anche un innovatore, lavorando al fianco di musicisti hip hop e non solo, e collaborando – fra gli altri – con D'Angelo e Erykah Badu.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

jazz

Dal 23 marzo al 6 aprile nuovo jazz (italiano e non) di scena nella provincia veneziana

jazz

Dal 26 aprile al 4 maggio la nuova edizione del TJF: ecco i primi nomi

jazz

La selezione del jazz del mese secondo i giornalisti dello Europe Jazz Network