Philippe Jordan per la prima volta alla guida dell'Orchestra Rai

Il direttore svizzero protagonista il 14 dicembre di un concerto trasmesso in diretta su Radio3 e in live streaming da Rai Cultura con musiche di Mendelssohn, Chausson, Britten e Debussy

News
classica
Philippe Jordan (foto Michael Poehn)
Philippe Jordan (foto Michael Poehn)

Per la prima volta sul podio dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, il direttore svizzero Philippe Jordan sarà protagonista del concerto ospitato giovedì 14 dicembre presso l’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino (ore 20.30), appuntamento proposto in diretta su Radio3 e in live streaming da Rai Cultura (questa la pagina per seguire la diretta), replicato inoltre venerdì 15 dicembre (ore 20.00).

Figlio del direttore d’orchestra Armin Jordan e assistente di Jeffrey Tate e Daniel Barenboim, già direttore musicale dell’Opéra di Parigi, dei Wiener Symphoniker e attuale direttore della Staatsoper di Vienna, Philippe Jordan è apprezzato per il suo ampio repertorio, sia operistico sia sinfonico.

In apertura di concerto il direttore svizzero propone Meeresstille und glückliche Fahrt (Calma di mare e viaggio felice), l’ouverture da concerto che Felix Mendelssohn-Bartholdy scrisse a soli diciott’anni ispirandosi a due poesie di Goethe. Si prosegue con altre suggestioni determinate dal mondo marino: il Poème de l’amour et de la mer (Poema dell’amore e del mare) di Ernest Chausson, scritto tra il 1882 e il 1892 su testi dell’amico poeta Maurice Bouchor. A interpretare i suoi versi è chiamato il soprano tedesco Mojca Erdmann, interprete abituata a frequentare un ampio repertorio che dal barocco giunge alla musica contemporanea.

L’ambiente costiero è protagonista anche della seconda parte, con i Four sea interludes op. 33a di Benjamin Britten. Tratti dal Peter Grimes – considerato uno dei massimi capolavori di teatro musicale del Novecento – i cosiddetti interludi marini rimandano ai suoni e ai colori della costa del Suffolk, in Inghilterra, dove il compositore era nato e dove ha ambientato la sua opera. In chiusura un’altra pagina ampiamente conosciuta del repertorio francese: La mer, tre schizzi sinfonici per orchestra di Claude Debussy.

I biglietti per il concerto sono in vendita online e presso la biglietteria dell’Auditorium Rai di Torino.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Dal 5 al 18 luglio biglietti a 5 euro

classica

Assieme alla nuova stagione 2025 presentati logo e stile visivo rinnovati

classica

Dal 21 giugno al 21 settembre torna il festival diffuso con oltre 30 concerti e più di 300 attività collaterali lungo tutta la penisola