Musica e pensiero per Nuova Consonanza

Roma: il Festival dal 13 novembre.

News
classica
Orchestra Sinfonica Abruzzese
Orchestra Sinfonica Abruzzese

“È grazie alle sperimentazioni di compositori come Domenico Guaccero e Franco Evangelisti che è stata aperta la strada che oggi noi possiamo percorrere”. Così Lucio Gregoretti, presidente di Nuova Consonanza, nel presentare il 56° Festival della storica associazione romana che si svolgerà dal 13 novembre al 21 dicembre di quest’anno. Un programma “variegato, aperto alla ricchezza degli stimoli che tutta la musica contemporanea possiede – ha sottolineato Gregoretti – perché non è più possibile, come accadeva nelle prime edizioni, proporre un festival ideologicamente orientato”. Ecco dunque il tema scelto per il 2019, Musica e pensiero / musica è pensiero, e un calendario con tanti appuntamenti che si caratterizzano per eterogeneità di contenuti, una scelta che sicuramente mira a un maggiore coinvolgimento del pubblico.

Apertura al Mattatoio il 13 novembre con un progetto che parla di donne e del destino della creatività femminile, presentando musiche di compositrici come Fanny Mendelssohn, Clara Wick Schumann, Nadia Boulanger, Sofia Gubaidulina, intrecciate al filo di una narrazione che parla delle giornaliste inviate sulle scene di guerra. Si tratta di un concerto-reading, intitolato In piena luce, al quale parteciperanno fra le altre la giornalista Laura Silvia Battaglia, ideatrice del progetto insieme alla pianista Luisa Prayer, e il mezzosoprano Monica Bacelli. Il versante del teatro musicale sarà rappresentato tra l’altro dall’opera Colazione di lavoro (15 novembre) – con musiche di Matteo D’Amico e testi di Claudio Gregori (in arte Greg) che sarà anche l’attore sul palcoscenico – e da un dittico (17 novembre) che comprenderà In mappa competere risum, su libretto di Isabella Ducrot e musiche di vari compositori allievi di Moritz Egger, e L’asino magico di Tessaglia, pantomima con libretto e musica di Marcello Panni ispirati al racconto di Luciano di Samosata. Tutti questi lavori saranno delle prime esecuzioni assolute e saranno in scena al Teatro Palladium. Tra gli appuntamenti dedicati alla musica strumentale merita di essere ricordato Thinking for orchestra (al Teatro Palladium il 23 novembre), con musiche di Henze, Francescani, Rotili, Palumbo, Gardella e Racera eseguite dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Marco Moresco, e il Concerto dei finalisti della XXI edizione del Concorso internazionale di Composizione Franco Evangelisti (al Mattatoio il 21 dicembre). Il programma completo del Festival è disponibile sul sito di Nuova Consonanza (www.nuovaconsonanza.it)

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il soprano italiano iscrive il suo nome nell’albo d’oro del concorso accanto a quelli di Jessica Pratt e Marina Rebeka

classica

Katharina Wagner resterà alla direzione artistica del Festival di Bayreuth fino al 2025 

classica

Il 29 novembre una recita in più della serata di balletto Balanchine/Kylián/Béjart con l'incasso devoluto al teatro veneziano