Jazz Area Metropolitana, via alla programmazione

Un nuovo network nelle province di Venezia, Padova e Treviso, a cura di nusica.org

News
jazz

Prende il via in queste settimane l’articolato cartellone di Jazz Area Metropolitana, nuovo network che si propone di diventare un importante riferimento per il jazz nelle province di Venezia, Padova e Treviso – ora unite come Area Metropolitana, appunto.

In linea con le migliori pratiche a livello europeo, nell’ottica di un ampliamento delle possibilità di produzione, circuitazione e fruizione delle musiche legate ai linguaggi del jazz e dell’improvvisazione, Jazz Area Metropolitana ha già iniziato a dialogare in modo propositivo con istituzioni del territorio e sostenitori privati, focalizzando l’attenzione anche sul rinnovamento dei rapporti tra le musiche e i luoghi (privilegiando anche location insolite e naturali, in un’ottica anche di diversificazione del turismo culturale) e portando l’esperienza già maturata con Sile Jazz e Jazz a Mira dai due promotori di nusica.org, i musicisti Alessandro Fedrigo e Nicola Fazzini.

Il programma completo e sempre aggiornato si trova a www.jazzareametropolitana.com, ma in questi primi mesi si segnalano i concerti degli svizzeri The Great Harry Hillman (in collaborazione con New Echoes) e Roberto Pianca, il workshop e solo di Evan Parker. Ma anche il duo Lucian Ban/Mat Maneri, il trio di Ches Smith in collaborazione con Caligola e molto altro.

"il giornale della musica" è media partner di Jazz Area Metropolitana.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

jazz

Addio al trombettista texano, stroncato da un arresto cardiaco a 49 anni

jazz

Fino al 13 novembre il festival milanese, con una programmazione eclettica tra mainstream e nuove musiche

jazz

Da oggi al 1° dicembre la XXIII edizione del festival jazz diretto da Roberto Bonati