Il nuovo corso dell'Orchestra dell'Accademia del Teatro alla Scala

Il debutto con Lorenzo Viotti sul podio

News
classica
L'Orchestra dell'Accademia del  Teatro alla Scala (Foto Rudy Amisano)
L'Orchestra dell'Accademia del Teatro alla Scala (Foto Rudy Amisano)

La nuova orchestra dell'Accademia della Scala è stata festeggiata nel migliore dei modi. L'organico, che si rinnova ogni due anni quando termina il percorso didattico dei giovani, ha fatto il suo debutto in pubblico ieri a favore della Fondazione Francesca Rava che in Italia rappresenta la N.P.H. (Nuestros Pequeños Hermanos). Sul podio Lorenzo Viotti, solista Andrea Lucchesini, in programma il Concerto n.1 per pianoforte e orchestra di Johannes Brahms e la Quinta di Dmitrij Šostakovič. Entrambe le esecuzioni sono state sorrette dal gioioso entusiasmo dell'organico, che ha visibilmente coinvolto il pubblico. La sala del Piermarini era piena di amici degli orchestrali e soprattutto di sostenitori della fondazione Rava, la cui presidentessa Maria Vittoria Rava ha assicurato che l'intero prezzo del biglietto del concerto sarebbe andato a favore dell'ospedale Saint Damien di Haiti. È l'unica struttura pediatrica dell'isola, dove sono confluiti dei medici italiani che si dedicano alla formazione del personale locale. Insomma per una volta tanto la Scala non è stata invasa da sfilate di moda e ha dato il suo patrocinio a un'impresa meritoria.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Si torna a parlare di un progetto di monumento al compositore nella sua città natale sviluppato degli anni ’30 del secolo scorso e mai realizzato

classica

Per l’italiano è una conferma, per il russo un nuovo incarico, che lo porta a succedere a Jurowski

classica

Uno studio commissionato dal Konzerthaus di Dortmund dimostra che il rischio di contagio nelle sale da concerto è basso se gli impianti di ventilazione sono adeguati