Il Jazz Italiano per le Terre del Sisma 2022

Torna il 3 e 4 settembre all'Aquila (con anteprima itinerante) la grande festa del jazz italiano

News
jazz
Jazz aquila
Foto Gabriele Lugli

È ormai la festa del jazz italiano, la celebrazione di un movimento che negli ultimi anni ha saputo raccogliersi intorno a progetti condivisi e a diventare soggetto centrale nelle politiche culturali nazionali: è Il Jazz Italiano per le terre del sisma, organizzato dalla Federazione Nazionale “Il Jazz Italiano” e il coordinamento operativo dell’associazione Jazz all’Aquila, con MIC – Ministero della Cultura, i comuni dell’Aquila, di Accumoli, Amatrice, Camerino, Fiastra, Norcia e Ussita e la Regione Abruzzo.

La formula è quella ormai rodata nelle scorse edizioni: dal 27 agosto al 3 settembre comincia il percorso di avvicinamento al festival vero e proprio, con un “cammino solidale” fra Marche, Umbria, Lazio e Abruzzo. Per chi vuole fare un’esperienza tra natura, escursionismo e musica, il trekking parte da Camerino il 27 (info e iscrizioni qui).

Il 3 e 4 settembre invece, all’Aquila, si danno appuntamento oltre 200 musicisti sparsi in 12 location del centro storico. La direzione artistica è a cura di Riccardo Brazzale, Claudio Filippini e Francesco Mariotti, che hanno proposto come filo conduttore il centenario dalla nascita di Pier Paolo Pasolini e Charles Mingus. Fra i musicisti che si dedicheranno a omaggiarli e raccontarli, il progetto “100 Comizi d’Amore” di Giovanni Guidi, Silvia Bolognesi e Emanuele Parrini con “Mingus 100”, Furio Di Castri Quintet con “Furious Mingus”,il progetto “Le Nuvole di Pier Paolo” con Daniele Sepe, Flavio Boltro e altri, e ancora la Fonterossa Open Orchestra diretta ancora da Silvia Bolognesi in “Mingus Mingus Mingus”.

Fra gli spettacoli sul main stage ci saranno invece Enrico Rava in un progetto speciale con Anaïs Drago, Franco D'Andrea (con Dj Rocca), Odwalla, Carolina Bubbico, e altri ancora.

Al momento in cui scriviamo il programma è in rapido aggiornamento (ma, davvero, si farebbe prima a dire chi non c’è: per avere il polso del jazz italiano, l’Aquila rappresenta senza dubbio la migliore vetrina). 

Le ultime notizie e informazioni qui.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

jazz

Il jazz accede ai finanziamenti ministeriali con cinque Centri di produzione musica su sette

jazz

Il 24 luglio la tromba di Enrico Rava e il pianoforte di Fred Hersch protagonisti a Val Delle Rose di Grosseto

jazz

Dal 22 al 31 luglio sbarcano a Fano Noa, Sons of Kemet, Fred Wesley, GoGo Penguin, Louis Cole, Nubya Garcia, Eivind Aarset, Sona Jobarteh e tanti altri