Accademia di Musica di Pinerolo - "La composizione che si fa performance" corso dedicato alla performance-oriented composition

Un nuovo e innovativo percorso di studi per under 30 che prevede lezioni di composizione con Francesco Antonioni, coordinatore del progetto, cui si affiancano seminari con compositori e direttori d'orchestra di rilievo internazionale

Formazione
classica
Accademia di Musica di Pinerolo - Corso di Perfezionamento "Performance-oriented composition"

 La formazione tradizionale del compositore, tuttora prevalente nei conservatori e nelle accademie, è finalizzata alla realizzazione di partiture, ossia di testi scritti, che vengono successivamente affidati agli interpreti per l’esecuzione. Secondo questa prassi inveterata, il lavoro del compositore termina quando il testo assume la sua stesura definitiva, e da lì ha inizio il lavoro dell’interprete. Questa divisione dei compiti rispecchia la prassi interpretativa della musica del passato, ma contraddice sia la realtà storica della composizione, in cui il compositore non è mai stato alieno al processo di realizzazione pratica dei suoi lavori, sia i più recenti sviluppi della composizione, in cui sempre più spesso i compositori sono direttamente coinvolti nell’esecuzione delle proprie musiche.

Il corso di composizione Performance-oriented composition dell'Accademia di Musica di Pinerolo integra, in modo innovativo, processo compositivo e sensibilità esecutiva e indirizza gli studenti  verso la realizzazione pratica dei loro lavori, andando a colmare una lacuna didattica esistente che vede la formazione tradizionale del compositore limitarsi alla scrittura di partiture. Opportunità unica per affiancare le competenze del compositore a quelle del direttore dell’esecuzione, il corso intende stimolare la creazione e la fioritura di prassi compositive attuali, in cui il pensiero musicale sia strettamente connesso alla sua realizzazione pratica.

Il percorso prevede delle lezioni di composizione tenute da Francesco Antonioni, coordinatore del progetto, cui si affiancano seminari con compositori ospiti: ad oggi hanno dato la loro adesione Richard Danielpour (USA)Yannis Kyriakides (NL), Christopher Cerrone (USA), Richard Causton (UK), Pamela Z (USA), Thomas Larcher (Austria).
Le lezioni di direzione d’orchestra e concertazione di musica da camera coinvolgono direttamente gli allievi nell’esecuzione delle proprie partiture, finalizzandole ad un concerto finale a cui saranno incoraggiati a partecipare anche come performer. La direzione d’orchestra è affidata a Jonathan Stockhammer e la preparazione direttoriale dei compositori alla sua assistente Sara Caneva.

 Il corso prevede tra gennaio e settembre 2022: 8 incontri individuali di un’ora con il docente di composizione; 5 seminari collettivi di composizione con compositori, compositori-direttori o compositori-performer della durata di due ore circa; 5 incontri collettivi di direzione d’orchestra, della durata di cinque ore ciascuno; 3 giorni di prove con l’ensemble residente e l’esecuzione delle partiture in un concerto diretto dagli allievi compositori stessi. Le lezioni si svolgeranno con cadenza mensile prevalentemente in presenza il venerdì e il sabato.

Possono presentare la loro candidatura studenti fino ai 30 anni di età, già in possesso del diploma vecchio ordinamento, I livello o II livello o titoli equivalenti all’estero. La commissione si riserva di accettare l’allievo, per casi di particolare talento, anche se non in possesso dei requisiti sopra indicati.

Approfondimenti alla pagina accademiadimusica.it/corso/corso-di-composizione-performance-esecuzione/

Presentazione domande entro il 19 novembre 2021.