PODCAST | Early Music Stories #44

Il distillato dei madrigali di Monteverdi in trenta anni di storia di Concerto Italiano

Concerto Italiano in pausa durante la registrazione del VII libro nella Scuola della Carità di Padova (foto di Rinaldo Alessandrini)
Concerto Italiano in pausa durante la registrazione del VII libro nella Scuola della Carità di Padova (foto di Rinaldo Alessandrini)
Disco
classica
Rinaldo Alessandrini - Concerto Italiano
Monteverdi tutti i madrigali
Naïve
2023

Gli undici cd che racchiudono tutti madrigali di Monteverdi riuniti per la prima volta in un cofanetto, rappresentano trent’anni di attività musicale di Rinaldo Alessandrini e del suo ensemble Concerto Italiano. I nove libri di madrigali monteverdiani infatti sono stati registrati in momenti diversi senza pensare o pianificare una edizione integrale e senza seguire un ordine cronologico dettato dalle date della loro pubblicazione originale.

Dunque ogni cd è una fotografia sonora di Concerto Italiano scattata in momenti diversi a partire dal 1993 con il Quarto Libro, fino ad arrivare a quella del 2021 che ritrae il Primo Libro, e se poi si conta lo scarto che a volte esiste tra la data di registrazione e quella di pubblicazione dei rispettivi dischi, il cerchio si chiude esattamente tra il 1993 e il 2023.

Nonostante il passare del tempo, l’evoluzione tecnologica della registrazione audio, i diversi ingegneri del suono, e l’alternanza degli interpreti, la ricerca e la direzione  interpretativa di Alessandrini ha costantemente privilegiato e messo in primo piano la chiarezza e l’intensità espressiva dei madrigali di Monteverdi, ed è per questo che è considerato un punto di riferimento per la prassi esecutiva e la poetica della musica del geniale compositore che con la sua straordinaria creatività segna il passaggio tra il Rinascimento e il Barocco.

In questa conversazione il direttore di Concerto Italiano spiega l’importanza dell’intimo rapporto tra la poesia e la musica nel periodo in cui il compositore è vissuto, e le qualità vocali richieste per l’interpretazione di madrigali nei quali ogni  parola va vissuta e scolpita in un gioco di squadra alla pari fra i cantanti.

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

classica

Yuri Ahronovitch e la musica della vita

Ermitage ripropone in un cofanetto di 5 CD alcune esecuzioni del grande direttore d’orchestra scomparso nel 2002

Stefano Nardelli
classica

Musica sinestesica

Suite for Art-Classical Solos è il nuovo disco di Alejandro Fasanini

Lucia Fava
classica

PODCAST | Early Music Stories #61

“Con le man vezzose e vaghe sì soave l'arpa tocchi”

Paolo Scarnecchia