Imola Summer Music Academy and Festival 2022

Il 4 luglio al via la 11esima edizione della manifestazione | ARTICOLO IN COLLABORAZIONE CON FONDAZIONE ACCADEMIA INTERNAZIONALE DI IMOLA ‘INCONTRI CON IL MAESTRO’

Duo Lorenza Baldo e Martina Consonni (foto Claudia Ioan)
Duo Lorenza Baldo e Martina Consonni (foto Claudia Ioan)
Articolo
classica

Dopo le tre ‘anteprime’ nel mese di giugno – venerdì 10 con ‘Musica è Pace’, domenica 12 con il primo concerto con colazione al mattino nel Chiostro dell’ex Convento dell’Osservanza, e giovedì 16 con ‘I Fiati dell’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini’ in collaborazione con il Ravenna Festival – lunedi 4 luglio (ore 21.15) nel Cortile del Palazzo Monsignani avrà luogo il primo concerto della undicesima edizione dell’Imola Summer Music Academy and Festival 2022, manifestazione realizzata in collaborazione con il Comune di Imola. Sul palco saliranno Lorenza Baldo al violoncello e Martina Consonni al pianoforte, due giovani artiste che si sono formate all’Accademia di Imola e che proporranno programma dedicato allo Schumann di Fantasiestücke op.73, al Beethoven della Sonata per violoncello e pianoforte n. 3 in la maggiore op. 69 e allo Stravinskij della Suite Italienne – Trascrizione per violoncello e pianoforte dal "Pulcinella".

Come evidenzia Angela Maria Gidaro, personalità già attiva all’interno della realtà imolese a partire dal 2004 e oggi Sovrintendente e Preside dei Corsi di Laurea della Fondazione Accademia Internazionale di Imola ‘Incontri con il Maestro’, «protagonisti assoluti di questa undicesima edizione dell’Imola Summer Music Academy and Festival sono i giovani talenti che partecipano alle Master Class. Dovere di una istituzione come la nostra è mettere loro al centro del progetto didattico e artistico, dandogli modo di stupirci con la loro energia e la loro bravura. Sono giovani straordinari che, grazie allo studio e alla passione, contribuiscono a tramandare e valorizzare il nostro patrimonio musicale che ci rende unici in tutto il mondo. Il risultato finale è frutto della collaborazione fra tutti i Direttori di Accademia della nostra Fondazione che hanno partecipato con entusiasmo alla stesura del progetto con i docenti che si esibiranno in concerto al fianco dei loro allievi in cartellone. In questo quadro occorre ringraziare in particolare il Maestro Marco Zuccarini che ha coordinato la partecipazione artistica dei giovani talenti».

Angela Gidaro
Angela Maria Gidaro

Il Summer Festival, organizzato dalla Fondazione Accademia Internazionale di Imola ‘Incontri con il Maestro’, è un format estivo didattico che attrae allievi da ogni parte del mondo, i quali hanno la possibilità di partecipare alle lezioni nelle Master Class curate dall’intero corpo docenti della Fondazione. Dal 4 luglio al 30 luglio nelle sedi della Rocca Sforzesca, di Palazzo Monsignani e dell’ex Convento dell’Osservanza, si svolgeranno 750 ore di lezione suddivise in dieci discipline musicali – pianoforte, violino, viola, violoncello, flauto e ottavino, chitarra, musica da camera, composizione e direzione d’orchestra – con protagonisti 250 allievi e 34 docenti. Quindici sono le nazionalità rappresentate nella kermesse didattica.

Contemporaneamente alla programmazione didattica – rappresentata dall’Academy vera e propria – si dipana il Festival, rappresentato da una rassegna di 28 concerti (incluse le anteprime) collegati alle Master Class e suddivisi in 5 differenti locations, luoghi suggestivi e rappresentativi delle attività che caratterizzano la Fondazione ‘Incontri con il Maestro’ nella città di Imola. Un programma che si articola in concerti serali (ore 21.15) nel Cortile del Palazzo Monsignani ed uno nel Teatro dell’Osservanza, concerti pomeridiani (ore 18.00) nell’aula al piano terra della Rocca Sforzesca, concerti di mezzanotte (ore 23.45) nel Torrione nord est della Rocca realizzati in collaborazione con i Musei Civici di Imola, concerti con colazione al mattino (ore 7.30) e all’alba (ore 6.00), nell’ex convento dell’Osservanza realizzati in collaborazione con la Parrocchia di San Cassiano all’Osservanza.

Jin Ju
Jin Ju

Con l’edizione 2022 la Fondazione ‘Incontri con il Maestro’ riprende inoltre il progetto con la Cina, curato fin dalla prima edizione dalla pianista e docente dell’Accademia di Imola Jin Ju, interrotto nelle edizioni del 2020 e del 2021 a causa della pandemia. Sarà un progetto possibile grazie alla tecnologia digitale: 25 giovani pianisti dei conservatori di Pechino e di Shangai potranno frequentare le lezioni in formula e-learning, oltre ad assistere a tre conferenze tenute dai Maestri Marco Zuccarini, Stefano Fiuzzi e Riccardo Risaliti, e al concerto per pianoforte della pianista Jin Ju, in programma il 15 luglio nel Cortile del Palazzo Monsignani, che sarà trasmesso per loro in streaming.

Il calendario dei concerti prevedere la preziosa presenza del Maestro Boris Belkin il 14 luglio, che eseguirà il Concerto per violino di Prokofief con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna diretta da Marco Boni, il chitarrista Arturo Tallini il 18 luglio il quale, con un ensemble di chitarre costituito dagli allievi imolesi, eseguirà Electric Counterpoint di Steve Reich e In C di Terry Riley, il flautista Alberto Navarra – primo italiano ad essersi aggiudicato nel 2021 il primo premio al concorso flautistico internazionale più importante in Italia “Severino Gazzelloni” – che si esibirà il 9 luglio e, il 28 luglio, l’Orchestra Senzaspine che eseguirà brani di tradizione, oltre a trascrizioni curate e dirette dagli allievi di Composizione e di Direzione d’Orchestra della Fondazione a conclusione di quattro giorni di attività didattica in residenza dedicata agli allievi imolesi.

Boris Belkin e Marco Boni
Boris Belkin e Marco Boni

I concerti serali (ore 21.15) che si terranno nel Cortile del Palazzo Monsignani (4, 7, 9, 12, 15, 18, 20, 21, 22, 24, 28 e 30 luglio) e al Teatro dell’Osservanza (14 luglio), così come i concerti pomeridiani (18.00) in Rocca Sforzesca (5, 8, 11, 12, 13 e 14 luglio), sono ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria (tramite telefono 054230802, o scrivendo all’indirizzo e-mail festival@imolamusicacademies.org). I quattro concerti a mezzanotte (ore 23.45) previsti per l’8, 15, 22 luglio e 5 agosto, sono curati in collaborazione con i Musei Civici di Imola e prevedono un biglietto di ingresso di 4,00 euro con prenotazione obbligatoria (telefono 0542602609 oppure attraverso l’applicazione per smartphone ‘IoPrenoto’). Infine, i concerti al mattino nell’ex Convento dell’Osservanza – 17 luglio alle ore 7.30 e 24 luglio alle ore 6.00 – sono organizzati in collaborazione con la Parrocchia di San Cassiano all’Osservanza, includono la colazione e sono ad ingresso con prenotazione obbligatoria (telefono 3920989076) con donazione al Restauro Osservanza.

La manifestazione si inserisce nella programmazione istituzionale delle attività della Fondazione ‘Incontri con il Maestro’, a conclusione dell’anno accademico, ed è realizzata in collaborazione con il Comune di Imola e con il contributo del Ministero della Cultura, della Regione Emilia Romagna, della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, e di Veronica e Dominique Marzotto.

Tutte le informazioni sono disponibili sulla sezione del sito dedicata: Imola Summer Music Academy and Festival 2022.

Se hai letto questo articolo, ti potrebbero interessare anche

classica

Intervista al direttore artistico dello Stresa Festival che riparte il 20 agosto

classica

Dal 30 luglio al 9 settembre l’edizione 2022 del festival altoatesino dal respiro internazionale | ARTICOLO IN COLLABORAZIONE CON BOLZANO FESTIVAL BOZEN

classica

Parla il direttore artistico Bart Demuyt