Un Otello dalla pelle bianca

A Madrid: Kunde protagonista, regia di David Alden

Recensione
classica
Teatro Real Madrid
Giuseppe Verdi
15 Settembre 2016
Non è certo un Otello memorabile quello di questa apertura di stagione del Teatro Real di Madrid: quando una regia, di David Alden, pur animata da un'intenzione di determinare un'atmosfera di profonda desolazione, con un ampio interno di muri scrostati di un palazzo, non riesce a scalfire e dare una decisa impronta interpretativa, le intenzioni restano sullo sfondo, e un'ambientazione, genericamente 'primi Novecento', non arriva a darci le ragioni di determinate scelte; così come quella lasciare Otello con il volto bianco... Pur con la pregevole interpretazione vocale e attorale di Kunde, la tragedia si consuma senza il pathos che le si addice. Da un lato, scene corali di possente vigore, anche per gli efficaci giochi di luci – con l'ottima prestazione del coro - dall'altro, scene intimiste e raccolte esageratamente desolate e povere. Unita a questa mancanza di unità narrativa dell'impianto registico la direzione musicale di Palumbo non aiuta a creare un senso drammatico coerente: la pur buona concertazione del direttore italiano, con il suo controllo della partitura, spesso non controlla gli equilibri fonici orchestra/voci e nel complesso determina uno sviluppo sostanzialmente diseguale della drammaturgia dell'opera verdiana. Lo spettacolo in ogni caso scorre e la musica di Verdi sa emergere con gli ottimi momenti di Kunde, la sicura e ben calibrata voce di baritono di George Petean nel difficile ruolo di Iago, da cui però non trasuda quella perfidia che è propria del personaggio, quindi una delicata e, musicalmente curatissima, Ermonela Jaho, in una Desdemona il cui lirismo forse manca di forti accenti drammatici ed emotivi. Successo di misura, con il pubblico delle grandi occasioni, con tanto di re e regina, immeritati a nostro parere alcuni fischi a Palumbo.

Interpreti: Otello:
Gregory Kunde (Sep. 15, 18, 21, 24, 27, 30 · Oct. 3) – Alfred Kim (Sep. 16, 19, 22, 25, 29 · Oct. 2) 
- Iago:
 George Petean (Sep. 15, 18, 21, 24, 27, 30 · Oct. 3) 
Ángel Ódena (Sep. 16, 19, 22, 25, 29 · Oct. 2) 
- Cassio:
Alexey Dolgov (Sep. 15, 18, 21, 24, 27, 30 · Oct. 3) 
Xavier Moreno (Sep. 16, 19, 22, 25, 29 · Oct. 2) – Roderigo:
 Vicenç Esteve 
- Ludovico:
Fernando Radó 
- Desdemona:
Ermonela Jaho (Sep. 15, 18, 21, 24, 27, 30 · Oct. 3)- Lianna Haroutounian (Sep. 16, 19, 22, 25, 29 · Oct. 2) 
- Montano y Un heraldo:
 Isaac Galán- Emilia: 
Gemma Coma-Alabert 


Regia: David Alden

Scene: 
Jon Morrell

Costumi: 
Jon Morrell

Coreografo: Maxine Braham

Orchestra: Teatro Real

Direttore: Renato Palumbo

Coro: Teatro Real - Pequeños cantores de la Comunidad de Madrid

Maestro Coro: Andrés Máspero - Dirección del coro de niños:
 Ana González

Luci: Adam Silverman

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

classica

Liegi: Favorite all'Opéra de Wallonie

classica

Roma: Herlitzka voce recitante e regista per un melologo da Lucrezio

classica

Brilla Enea Scala come Henri, nella versione francese dell'opera di Donizetti completata da Giorgio Battistelli