Norma fantasy

A Madrid l'opera di Bellini con la regia di Davide Livermore e la direzione di Roberto Abbado

Recensione
classica
Teatro Real Madrid
Vincenzo Bellini
26 Ottobre 2016
Gli amanti della 'fedeltà al libretto' dovrebbero tirare un respiro di sollievo di fronte alle regia di questa Norma, firmata Livermore: da tempo al Real non si vedevano, galli con tanto di corna, simboli druidici e tuniche romane. In realtà non si va oltre questi elementi, in un'ambientazione genericamente arcaica, modellata su un immaginario 'fantasy', costellata di barocchismi, proiezioni, sovrabbondante di elementi, anche estrinseci e poco comprensibili (come quella di un ragazzino con la spada sguainata alla fine degli atti). A parte i momenti di danza, che si insinuano nel tessuto narrativo, la gestione dei movimenti risulta abbastanza statica, senza che tuttavia vengano concessi spazi di intimità e raccoglimento ai momenti delle arie, con questa attitudine alla ridondanza della conduzione registica di questo allestimento. A fronte di ciò la direzione musicale di Roberto Abbado si mostra senza un particolare carattere interpretativo, a tratti troppo irruento nei momenti corali, a tratti troppo dilatato: una conduzione pur puntuale ma che non emoziona. Il belcanto, che dovrebbe essere il vero protagonista, ne viene in un certo qual modo ridimensionato: Maria Agresta è una Norma un po' timida, che esegue Casta diva con precisione ma che non fa emergere, della protagonista, sia vocalmente che attoralmente, i suoi caratteri più aggressivi e volitivi. Convincenti il Pollione di Kunde, vocalmente aperto, duttile ed energico fin dalla sua entrata, con Meco all'altar di Venere, così come il robusto Oroveso di Pertusi,e da sottolineare i tratti introversi e le sfaccettature che la Deshayes ha saputo conferire al personaggio di Adalgisa.

Interpreti: Pollione: 
Gregory Kunde (Oct. 20, 23, 26, 29 · Nov. 1, 4), 
Roberto Aronica (Oct. 21, 24, 28, 31 · Nov. 2), 
Stefan Pop (Oct. 30) 
- Oroveso:
 Michele Pertusi (Oct. 20, 23, 26, 29), 
Simón Orfila (Oct. 21, 24, 28, 31 · Nov. 2, 4), 
Fernando Radó (Oct. 30 · Nov. 1) - 
Norma:
 Maria Agresta (Oct. 20, 23, 26, 29 · Nov. 1, 4), Angela Meade (Oct. 21, 24, 28, 31 · Nov. 2), 
Mariella Devia (Oct. 30) - 
Adalgisa:
 Karine Deshayes, (Oct. 20, 23, 26, 29 · Nov. 1, 4), 
Veronica Simeoni (Oct. 21, 24, 28, 31 · Nov. 2), 
Ketevan Kemoklidze (Oct. 30) 
- Clotilde:
 Maria Miró - Flavio:
Antonio Lozano 


Regia: Davide Livermore

Scene: GIÒ FORMA

Costumi: 
Mariana Fracasso

Orchestra: Teatro Real

Direttore: Roberto Abbado

Coro: Teatro Real

Maestro Coro: Andrés Máspero

Luci: Antonio Castro - Videocreación D-WOK

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

classica

Roma: Herlitzka voce recitante e regista per un melologo da Lucrezio

classica

Brilla Enea Scala come Henri, nella versione francese dell'opera di Donizetti completata da Giorgio Battistelli

classica

Firenze: Sonnambula tra gli sciatori