News


Gli abbozzi verdiani saranno digitalizzati

Un progetto di MiBACT e Regione Emilia-Romagna

La Direzione generale archivi del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBACT) e la Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Emilia Romagna sosterranno un progetto di catalogazione, digitalizzazione e metadatazione degli abbozzi musicali verdiani. Le spese del progetto saranno interamente sostenute dalla Direzione generale archivi, che opererà con la consulenza tecnico-scientifica dell’Istituto nazionale di studi verdiani.

Gli abbozzi musicali verdiani – circa 2700 fogli (5300 carte) – sono conservati in 17 cartelle, di cui 16 intestate a opere del Maestro e una definita semplicemente “Carpetta bianca”. Il progetto consentirà finalmente l’accesso a materiali conservati a “Villa Verdi” a Sant’Agata di Villanova sull’Arda (Piacenza), finora non consultabili. Inoltre ne garantirà la conservazione ottimale e faciliterà la fruizione, assicurata dall'Archivio di Stato di Parma.

Per la comunità scientifica si tratta di un’iniziativa di grande importanza, per la possibilità di conoscere a fondo il processo compositivo verdiano, documentato attraverso manoscritti che testimoniano dei rapporti di Giuseppe Verdi con interpreti, impresari, editori, librettisti, copisti, autorità censorie, compositori coevi.

(S.N.)



21-04-2017


ricerca delle news

Parole chiave:
Genere:
Data:
    




© 2017 EDT Srl - Via Pianezza, 17 - 10149 Torino - Partita IVA 01574730014