Sempre Verdi a Milano

Una mostra dedicata al compositore a WOW Spazio fumetto

News
classica
Dopo quelle dedicate a Mozart nel 2011 e a Richard Wagner lo scorso anno (che verrà esportata nella Galleria Civica di Bolzano dal 20 dicembre al 20 gennaio), anche WOW Spazio fumetto di Milano rende omaggio a Verdi nell'anno del bicentenario con una mostra curata da Enrico Ercoli e patrocinata dal Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Busseto. Dal prossimo 30 novembre negli spazi di Viale Campania, "Sempre Verdi" presenterà un percorso nell'immaginario del fumetto ma anche del cinema e dell'illustrazione che abbraccia l'arco di un secolo. Dalle figurine Liebig di inizio '900, alle incursioni dei personaggi disneyani Topolino, Paperino & Co. (passando per il tenore Silvano Paperotti) nei melodrammi verdiani, alle tavole di Paolo Ongaro per la collana "Storia d'Italia a fumetti" curata da Enzo Biagi, fino al manifesto originale del biopic di Raffaello Matarazzo (protagonista Pierre Cressoy e Mario del Monaco nei panni di Tamagno) e quello firmato negli anni '70 da Armando Testa per la pubblicità del Punt e Mes. Esposte anche le tavole originali firmate da Paolo Piffarerio per la biografia a fumetti realizzata nel 2001 e l'anteprima di "Topolino e il Codice Armonico" (con il singolare incontro di Topolino e Pippo con il bussetano) prevista nel numero di Topolino in edicola dal 4 dicembre. Fra gli eventi collaterali, il 7 dicembre è prevista la videoproiezione in diretta della Traviata dalla Scala, omaggiata da una ricostruzione del teatro realizzata con 30 mila mattoncini Lego da Luca Petraglia e Stefano Milanetto.
Stefano Nardelli

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi

classica

Il pianista Andrea Lucchesini sarà il nuovo direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana

classica

Otto produzioni operistiche e un ricchissimo programma di concerti fino al 30 agosto