La nuova casa del musical a Bologna

Una nuova sede per la Bernstein School

News
classica
In attesa di festeggiare l’anno prossimo il 25° anno di vita, la Bernstein School of Musical Theater di Bologna annuncia un salto di qualità destinato a influire più che positivamente sulla sua attività, nonché sulla visibilità del genere “musical” in Italia. Una serie di congiunture favorevoli, di quelle sempre più rare a verificarsi, ha infatti permesso alla scuola di dotarsi di una nuova sede alquanto funzionale alle sue necessità didattiche e spettacolari, un vero “Center for the Performing Arts” alla periferia della città che recupera un vecchio complesso industriale in abbandono da 15 anni. Grazie all’intervento del Gruppo Termal, società specializzata nella riqualificazione di aree urbane degradate che ha comprato l’immobile, la BMST vedrà quadruplicare, con oltre 2000 mq di nuovi spazi altamente funzionali, l’area a disposizione per aule, sale prove, biblioteca, un piccolo teatro interno e un ampio spazio per concerti all’aperto, sul tetto dell’edificio. Gli spettacoli più complessi continueranno invece ad essere programmati nei vari teatri bolognesi, dal Comunale (che il prossimo anno inserirà un musical in abbonamento), al Duse, alle Celebrazioni, e per la prima volta anche sotto il tendone di un circo, quello del MagdaClan al suo passaggio estivo in città. Nonostante l’impegno per il trasferimento nella nuova sede, previsto a settembre, fra maggio e luglio saranno ben 4 i titoli che andranno in scena: “All shook up” con musiche di Elvis Presley, “Crazy for you” dei fratelli Gershwin, “Assassins” di Stephen Sondheim, “Bernarda Alba” da García Lorca e “Faccia di fragola” destinato al pubblico infantile.

Marco Beghelli

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La scomparsa del baritono: aveva 55 anni

classica

Napoli: Fanciulla del West diretta da Valčuha

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi