"Il Nuovo e l'Antico" per la Faust

Dal 14 settembre al via gli appuntamenti autunnali di Bologna Festival

News
classica
Per la XXXIV edizione di Bologna Festival inizia a settembre la rassegna "Il Nuovo l'Antico", con dieci appuntamenti fino a novembre. Le tre serate intitolate "I tre volti di Isabelle Faust" vedranno la versatile violinista Isabelle Faust nella sala della Biblioteca Centro San Domenico spaziare tra il più puro classicismo e le avanguardie del Novecento. Il primo appuntamento è in coppia con Alexander Melnikov al fortepiano per un programma dedicato ad Haydn, Mozart e Beethoven (14 settembre). La violinista e il soprano finlandese Anu Komsi eseguiranno poi quei visionari "Kafka-Fragmente op.24 per soprano e violino" con i quali György Kurtág aveva dato nuova vita alla poetica del Viandante schubertiano (15 settembre), mentre solistico sarà il suo ultimo concerto, che la vedrà cimentarsi in brani virtuosistici della letteratura per violino (20 settembre). Metafisica e concretezza saranno invece ideali protagonisti dei cinque concerti del ciclo "Suoni astrali e terrestri: Webern-Donatoni-Bartók" dedicato alla musica contemporanea. Tutti i concerti indagheranno le relazioni di Franco Donatoni con i suoi due precedenti storici Webern e Bartók, entrambi tanto incidenti nello sviluppo del suo pensiero compositivo. Tra gli artisti che si susseguiranno nella suggestiva cornice dell'Oratorio di San Filippo Neri ci saranno il Quartetto Guadagnini (30 settembre), il soprano Silvia Frigato accompagnata da Marino Moretti (15 ottobre), il pianista Jeffrey Swann (20 ottobre), l'Ensemble da Camera e Gruppo di Musica Contemporanea del Conservatorio "A. Boito" di Parma sotto la direzione di Pierpaolo Maurizzi e Danilo Grassi (30 ottobre) e la multiforme Ex Novo Ensemble (5 novembre). Fiore all'occhiello della proposta d'autunno lo si avrà il 7 ottobre al Teatro Manzoni: schierati per "Grandi Interpreti", Antonio Pappano al pianoforte e Alessandro Carbonare al clarinetto eseguiranno musiche di Brahms e Schumann.

Valentina Anzani

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

L'intellettuale milanese che ha guidato il Regio di Torino e il San Carlo di Napoli è morto il 21 luglio a Milano

classica

Il direttore inglese è il nuovo direttore artistico di Anima Mundi

classica

Pesaro: oltre al programma musicale, varie iniziative straordinarie per celebrare il centocinquantesimo anniversario della morte di Rossini