Firenze suona Play It!

La rassegna contemporanea dell'Ort

News
classica
Si terrà al Teatro Verdi di Firenze dal 23 al 26 settembre la quarta edizione di Play It !, la rassegna di musica contemporanea italiana dell'Orchestra della Toscana. Una «crescita naturale», così l'ha definita il direttore artistico Giorgio Battistelli (nella foto), per una manifestazione che affianca, in una rivendicata pluralità di poetiche e in un sovrapporsi di generazioni, compositori affermati e giovani talenti, fornendo annualmente una ribalta al loro lavoro e alla loro crescita. Il tema al centro del dibattito quest'anno è "il dubbio", parola chiave del fare arte nella società e nel mondo di oggi. Non cambia radicalmente la formula di base, incontri ed eventi durante la giornata animati da giornalisti e docenti, e i concerti a sera sotto la direzione di Daniele Rustioni, Francesco Lanzillotta, Luca Pfaff e Marco Angius. Fra i solisti ospiti Luigi Attademo e Riccardo Fabbriciani, ventidue i pezzi presentati di cui sedici prime assolute (fra queste le commissioni Ort sono otto), gli autori sono, in ordine alfabetico, Ambrosini, Antonioni, Bosco, Casale, Cella, Corghi, Filidei, Filotei, Gentilucci, Lena, Manzoli, Manzoni, Montalbetti, Montalti, Mosca, Pagliei, Ravera, Ronchetti, Terranova. Il premio alla carriera va quest'anno a Claudio Ambrosini. Fra le novità di questa edizione, la collaborazione con il premio di composizione per quartetti da destinarsi a giovani esecutori promosso dall'Associazione Piero Farulli, e una finestra riservata alle classi di composizione dei conservatori di Firenze e di Roma.

e.t.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi

classica

Il pianista Andrea Lucchesini sarà il nuovo direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana

classica

Otto produzioni operistiche e un ricchissimo programma di concerti fino al 30 agosto