Viva Monteverdi!

Tra madrigalismi e monodia accompagnata a Laus Polyphoniae

foto Johan Beckers
foto Johan Beckers
Recensione
classica
Laus Polyphoniae Anversa
29 Agosto 2014
Quasi a conclusione l'attesa maratona ha colpito nel segno. Dopo l'ascolto delle musiche di maestri, colleghi e rivali che hanno reso particolarmente vivido lo sfondo del ritratto dell'artista da giovane, l'esecuzione di una parte consistente dei libri di madrigali di Monteverdi, poco più di sessanta, ha consentito di cogliere il progressivo svincolamento dalle convenzioni del genere rinascimentale per eccellenza. L'ineguagliata capacità di evocazione delle immagini dei versi poetici, che indispettì Artusi perché contraria alle regole accademiche del contrappunto, è ancora fonte di meraviglia per la ricchezza dei dettagli e per la cura dei particolari. La staffetta fra l'Ensemble Claudiana (I e II ), Settevoci (III) e La Venexiana (IV, V e VI) è andata in crescendo, e non solo per la natura dei diversi libri ma anche per la qualità delle esecuzioni. L'impeto, a tratti eccessivo, con il quale è stata presentata una selezione dal Primo e Secondo libro, ha ceduto il passo ad una meditata e calibrata esecuzione del Terzo, ma è nei tre libri successivi che si è raggiunto il vertice di questo affascinante percorso che ha messo in risalto lo straordinario talento drammaturgico di Monteverdi. Il "Lamento d'Arianna", nella seconda versione a cinque voci, e la "Sestina" hanno commosso il pubblico. L'ovazione che ha segnato la fine del secondo concerto consecutivo de La Venexiana dimostra non solo l'ammirazione verso l'Ensemble, ma anche verso il compositore percepito come uno dei più straordinari artisti della storia della musica europea. Difficile spiegare a chi chiedeva quanto fosse eseguito in Italia e quanto fossero famosi i gruppi italiani presenti in questa e in altre edizioni di Laus Polyphoniae, perché da noi sia così raro ascoltare questa meravigliosa musica.

Note: Early music festival Laus Polyphoniae 2014: Claudio, in search of the young Monteverdi Anversa (Belgio) 22-31 agosto 2014

Interpreti: Ensemble Claudiana Sette Voci La Venexiana

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

classica

Liegi: Favorite all'Opéra de Wallonie

classica

Roma: Herlitzka voce recitante e regista per un melologo da Lucrezio

classica

Brilla Enea Scala come Henri, nella versione francese dell'opera di Donizetti completata da Giorgio Battistelli