Un Verdi inedito a Finale Ligure

Presentato ieri in prima assoluta un "Tantum Ergo" ritrovato nella cittadina ligure

Recensione
classica
Basilica di San Giovanni Battista Finalmarina (Savona)
30 Luglio 2013
Cittadina turistica, Finale Ligure, non dimentica le sue tradizioni culturali, testimoniate da due splendidi teatri ottocenteschi (Aycardi e Sivori) in via di ristrutturazione e da un prezioso fondo musicale custodito nella sezione musicale della locale Biblioteca e Mediateca finalese, lascito dell’antica Società Filarmonica di Finalborgo. Proprio mettendo in ordine questo archivio, il responsabile della biblioteca, il musicologo Flavio Menardi e il compositore Italo Vescovo si sono imbattuti in un inedito verdiano che ieri sera è stato presentato in prima esecuzione moderna nella Basilica di San Giovanni Battista a Finalmarina: solista, il basso Bruno Pestarino, accompagnato dall’Orchestra Classica di Alessandria diretta da Maurizio Fiaschi. Il brano in questione è un “Tantum Ergo” per basso e orchestra ritrovato in una copia non autografa e non ancora inserito nel catalogo verdiano. Si articola in due parti un Cantabile (Tantum Ergo) in do minore e un Allegro (Gentitori) in mi bemolle maggiore. Il tema centrale è identico a quello di un’aria da camera (L’esule) che Verdi compose entro il 1839 su testo di Temistocle Solera. L’inedito potrebbe dunque appartenere (il condizionale è d’obbligo) a quel gruppo di pagine sacre che il Verdi ancora giovane compose per la Filarmonica di Busseto. L’ascolto, ieri in Basilica, è stato estremamente interessante. Verrebbe da dire che se non è di Verdi il “Tantum Ergo” è di un ottimo imitatore. Bella l’esecuzione del basso Bruno Pestarino, ben assecondato dal direttore Fiaschi e dall’orchestra. Il “Tantum Ergo” era inserito in un programma dedicato a Verdi. Con Pestarino si sono esibite il soprano Anna Delfino applaudita in particolare nell’”Ave Maria” da “Otello” e il mezzosoprano Elisa Lagutaine.

Interpreti: Bruno Pestarino, basso Anna Delfino soprano Elisa Lagutaine, mezzosoprano

Orchestra: Orchestra Classica di Alessandria

Direttore: Maurizio Fiaschi

Coro: Coro Mario Panatero di Alessandria

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

classica

L’ensemble Stradella Y- Project diretto da Andrea De Carlo ha presentato Editta, vergine e monaca, regina d’Inghilterra di Alessandro Stradella

classica

Oren sul podio e la regia di Vizioli

classica

Ad Assisi il St. Jacob’s Chambers Choir diretto da Gary Graden protagonista di una serata emozionante