Rubalcaba, solo piano

Il jazz arriva al Bolzano Festival Bozen, con il pianista cubano

Foto Gregor Khuen Belasi
Foto Gregor Khuen Belasi
Recensione
jazz
Bolzano Festival Bozen
04 Agosto 2016
Kermesse tra le più attese nel panorama culturale estivo mitteleuropeo, il Bolzano Festival Bozen 2016 si è aperto il 28 luglio con un concerto dell’Orchestra Haydn. Proseguirà fino al 3 settembre, con un calendario quotidiano di eventi dedicati: alle orchestre - Accademia Gustav Mahler, Gustav Mahler Jugend Orchester e European Union Youth Orchestra - all’"Antiqua" e al pianoforte. Bolzano si sa, è città storicamente legata al Busoni, concorso pianistico internazionale (a giorni inizieranno le preselezioni della sessantunesima edizione). Ed è pensando al pianismo contemporaneo – con uno sguardo al jazz! – che è nata la “rassegna nella rassegna”: il Festival Pianistico Ferruccio Busoni. Siamo stati a Bolzano giovedì 4 agosto per la prima serata: [i]Just piano[/i], improvvisazioni in piano solo di Gonzalo Rubalcaba. Pianista classico per formazione, jazzista per scelta, Rubalcaba è un virtuoso della tastiera. La sua padronanza tecnica è strabiliante, il tocco elegante. Mettendosi in gioco liberamente, senza l’interplay del trio (come in molti suoi progetti), le sue performance in solitario sono di altissimo livello e tensione sonora. Impegnative. Solo ascoltandole con molta attenzione si può realmente comprendere l’originalità dell’idea musicale. Idee che Rubalcaba prende dalla classica, dalle radici della sua America cubana e dal jazz per rielaborarle in un linguaggio personalissimo, nuovo ("Son XXI" è tutto questo e musica del nostro tempo), dove il virtuosismo classico o free è terreno sonoro su cui improvvisare – "Giant Steps" di Coltrane, "First Song" di Charlie Haden… – o giocare con ritmi e melodie cubane come in "El Cadete Constitucional", "El Manisero"... Due ore di intensa emozione e la musica di Rubalcaba conquista il pubblico. Benvenuto jazz al Bolzano Festival Bozen! Herzlich willkommen!

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

jazz

Music for Strings di Bill Frisell al Teatro dell'Arte della Triennale per JAZZMI

jazz

Il concerto all’Unipol Auditorium aperto da un “saluto” di Barry Harris

jazz

Un pubblico da tutto esaurito per il debutto della XXII edizione di ParmaJazz Frontiere