Reality, un po' opera un po' oratorio

Lo Sperimentale gioca una carta per svecchiare l'opera

Recensione
classica
Teatro Lirico Sperimentale "A.Belli" Spoleto
09 Settembre 2011
Tre studenti, scelti tramite concorso, hanno scritto tre testi su argomenti di attualità, affidati poi a tre compositori, che avevano come "obbligo" la contaminazione di un sestetto classico con la rock band Forget the Sun. Un deciso tentativo di modernizzare l'opera, ma riuscito solo a metà, perché i testi sono lunghi monologhi e in definitiva si ascoltano tre oratorii laici, privi di vera drammaturgia. Marco Carniti è bravissimo a spremerne qualche goccia di teatralità. In "Un grido di voce" di Simone Fagioli, ispirato alla strage della Thyssen Krupp di Torino, dall'alto cadono elmetti di sicurezza gialli con sordi tonfi, trasmettendo oppressione e angoscia prima, poi suscitando un senso di partecipazione e protesta, quando gli esecutori, uno ad uno, li raccolgono e se li calcano sulla testa. Negli altri due - "Lo sgambetto" di Luigi Santamaria, ispirato alla solitudine di Roberto Saviano nel suo forzato esilio, e "Ragaazziii!!!" della sedicenne (!) Laura Brizi, ispirato a "L'isola dei famosi" - la regia rimedia alla mancanza d'azione riempiendo il palcoscenico con la bravura degli attori Luigi Iacuzio e Carmen Giardina. Già, perché in tutte e tre le opere l'unico protagonista in scena è un attore, mentre la voce dei cantanti è un'eco alle sue parole o un alone sonoro di fondo. Da questi punti di partenza simili i tre compositori giungono a risultati diversi. In "Un grido di voce" Roberta Vacca ottiene effetti emozionanti e coinvolgenti, di volta in volta violenti o dolenti o spettrali. Enrico Marocchini nello "Sgambetto" commenta il soliloquio di Saviano con grande stringatezza e forte incisività. Andrea Cera si diverte a smascherare la vacuità, la falsità e anche la crudeltà dei reality televisivi. La qualità dell'esecuzione musicale è garantita da Marco Angius.

Note: Prime esecuzioni assolute - Opere commissionate dal Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto

Interpreti: Cantanti: Loriana Castellano, Katarzyna Otczyk, David Sotgiu. Voce rock: Juan José Navarro Vidal. Attori: Carmen Giardina, Luigi Iacuzio

Regia: Marco Carniti

Orchestra: Ensemble strumentale dell'O.T.Li.S. - Orchestra del Teatro Lirico Sperimentale; rock band, Forget the Sun

Direttore: Marco Angius

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

classica

La prima volta del Fledermaus al Teatro alla Scala, con una produzione che non fa onore all'operetta di Johann Strauss

classica

Andrea Beth firma una regia di duro impatto emotivo per Il prigioniero di Dallapiccola e Das Gehege di Rihm

classica

Da Sogni d'inverno alla Patetica con l'orchestra del Teatro Mariinskij per il festival Russian Seasons