La spirale di Jago

Successo per Otello a Cremona

Recensione
classica
Teatro Ponchielli Cremona
Giuseppe Verdi
04 Ottobre 2013
Dopo oltre 40 anni di assenza dalle scene cremonesi, Otello ha inaugurato la Lirica 2013 del Ponchielli.È un Otello dall’allestimento essenziale e di grande semplicità. Uno spazio scenico unico per i 4 atti. Tutto avviene su una sorta di grande altare circolare, piattaforma a gradini concentrici e girevoli. La scuola è quella di Strehler così anche per Stefano De Luca lo strumento scenico diventa mezzo espressivo dove l’elemento circolare è una spirale. Il disegno di Jago che lentamente e inesorabilmente porta verso la conclusione del dramma. De Luca lavora sulle relazioni tra i personaggi, ne costruisce il carattere. Psicologia, passioni umane… Alberto Gazale è l'incredibile Jago che canta la sua perfidia e velenosamente s’insinua nella mente del Moro. Walter Fraccaro è un Otello dalla forza espressiva a tratti eccessiva e Daria Masiero è una Desdemona che con lirismo mai fine a sé stesso canta l’ignaro candore che nel finale è rassegnato presagio. I costumi di Leila Fteita s’ispirano all’epoca storica. Essenziali e simbolici anche gli arredi: un elegante broccato dall’alto appoggiandosi sulla pedana circolare è il talamo nuziale; un sipario leggero e nero come la notte (mosso dalla furia del vento all’inizio come in altri momenti dell’opera) descrive le tempeste - marine e dell’anima - che muovono la tragedia del Moro. Dopo il debutto al Sociale di Como, Otello è accolto con successo anche al Ponchielli. Un pubblico inaspettatamente di giovani che apprezzano la musica di Verdi e applaudono la direzione di Bisanti e l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali.

Note: Teatro Ponchielli di Cremona Stagione Lirica 2013 recita del 4 ottobre 2013 Otello. Dramma in quattro atti. Libretto di Arrigo Boito da William Shakespeare. Musica di Giuseppe Verdi Nuovo allestimento Coro di voci bianche del Teatro Sociale di Como Coro di voci bianche del Conservatorio di Como Maestri del coro voci bianche: Michelangelo Gabrielli, Lidia Basterrechea Banda di palcoscenico del Teatro Sociale di Como Coproduzione dei Teatri del Circuito Lirico Lombardo: Ponchielli di Cremona, Grande di Brescia, Sociale di Como, Fraschini di Pavia.

Interpreti: Otello, Walter Fraccaro; Jago, Alberto Gazale; Cassio, Giulio Pelligra; Roderigo, Saverio Pugliese; Lodovico, Alessandro Spina; Montano, Antonio Barbagallo; Desdemona, Daria Masiero; Emilia, Raffaella Lupinacci; Un araldo, Luca Vianello.

Regia: Stefano De Luca

Scene: Leila Fteita

Costumi: Leila Fteita

Orchestra: Orchestra I Pomeriggi Musicali

Direttore: Gianpaolo Bisanti

Coro: Coro del Circuito Lirico Lombardo

Maestro Coro: Antonio Greco

Luci: Claudio De Pace

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

classica

Roma: Herlitzka voce recitante e regista per un melologo da Lucrezio

classica

Brilla Enea Scala come Henri, nella versione francese dell'opera di Donizetti completata da Giorgio Battistelli

classica

Firenze: Sonnambula tra gli sciatori