Ernani color oro

Successo al Ponchielli di Cremona

Recensione
classica
Teatro Ponchielli Cremona
Giuseppe Verdi
23 Novembre 2012
Gran successo venerdì sera al Ponchielli per Ernani, il titolo più atteso della stagione, assente dalla scena cremonese dal 1982. Le aspettative non sono state deluse. Questo nuovo allestimento di Andrea Cigni per il Ponchielli è una lettura appassionata e attenta del dramma verdiano e della funzione drammaturgico musicale. Presenza scenica e bravura dei cantanti rendono pienamente la caratterizzazione drammatica voluta da Verdi. Ernani, Silva, Don Carlo… Tutti amano Elvira ma non l’amore muove la vicenda, bensì l’Onore. Ad ogni costo. L’impianto scenico è funzionale. L’ambientazione evoca El Siglo de Oro e l’oro domina la scena. Tutto succede all’interno di una parete circolare, elemento centrale che ruota, si apre, si scompone, modifica l’ambiente, rompe la luce, accoglie i personaggi, evoca atmosfere. Rudy Park è Ernani dal timbro potente, limpido e brillante ma gioca poco con le dinamiche. Ardua la parte di Elvira che Maria Billeri affronta con bravura. Potenza timbrica e agilità nel fraseggio concitato rendono grande l’interpretazione. Alessandro Luongo, Don Carlo, interpreta maestosamente le melodie cantabili e Silva è ruolo drammatico che Enrico Giuseppe Iori rende con la sua voce morbida e plastica e più di tutti riesce nell’impasto timbrico con gli archi. Meritato successo anche per Antonio Pirolli e molti gli applausi a scena aperta. Di sincero apprezzamento quelli per Andrea Cigni che ha confermato consapevolezza e maturità registica.

Note: Ernani. Dramma lirico in quattro parti. Libretto di Francesco Maria Piave (dal dramma Hernani, ou l’honneur castillan) di Victor Hugo. Musica di Giuseppe Verdi Prima rappresentazione: Venezia, Teatro La Fenice, 1844 Ultima rappresentazione al Teatro A. Ponchielli: Stagione 1982 Cremona, Fondazione Teatro Amilcare Ponchielli, Stagione Lirica 2012 Venerdì 23 novembre, ore 20:30. Replica: domenica 25 novembre 2012, ore 15:30 Nuovo allestimento. Credits Rastelli. La produzione di Ernani è dedicata alla memoria di Arnaldo Bassini. Coproduzione dei Teatri del Circuito Lirico Lombardo: Ponchielli di Cremona, Grande di Brescia, Sociale di Como, Fraschini di Pavia.

Interpreti: Rudy Park, Ernani; Don Carlo, Alessandro Luongo; Don Ruy Gomez de Silva, Enrico Giuseppe Iori; Elvira, Maria Billeri; Giovanna, Nadiya Petrenko; Don Riccardo, Saverio Pugliese; Jago, Gianluca Margheri.

Regia: Andrea Cigni

Scene: Dario Gessati

Costumi: Valeria Donata Bettella

Orchestra: Orchestra I Pomeriggi Musicali; Banda di Palcoscenico del Teatro Sociale di Como

Direttore: Antonio Pirolli

Coro: Coro del Circuito Lirico Lombardo

Maestro Coro: Antonio Greco

Luci: light designer Fiammetta Baldisserri

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

classica

Liegi: la Favorite in versione francese all'Opéra de Wallonie (ma cantano gli italiani)

classica

Roma: Herlitzka voce recitante e regista per un melologo da Lucrezio

classica

Brilla Enea Scala come Henri, nella versione francese dell'opera di Donizetti completata da Giorgio Battistelli