Volmer alla Haydn

Il nuovo direttore principale

News
classica
Sarà l'estone Arvo Volmer la nuova bacchetta dell'Orchestra Haydn. Dopo un anno di ricerca, il direttivo dell'orchestra del Trentino Alto Adige ha scelto finalmente il successore di Gustav Kuhn affidando a Volmer un contratto triennale. «La nomina del nuovo Direttore principale dell'Orchestra Haydn - ha dichiarato la Presidente Chiara Zanoni nel primo comunicato stampa che annunciava la nomina - segna una tappa decisiva nel processo di riposizionamento strategico dell'Orchestra avviato dall'attuale CdA. Esso affida le responsabilità artistiche non più nelle mani di un direttore unico, ma le ripartisce, sulla base di competenze specifiche, su due figure complementari: da un lato il tesponsabile della progettazione, cui competono funzioni di ideazione e pianificazione delle attività artistiche annuali e pluriennali, e dall'altra il direttore principale, che svolge il suo delicatissimo 'mestiere' dal podio, curando la crescita dell'Orchestra sul piano musicale e della personalità artistica. Complementari sono in questo caso anche le culture che Daniele Spini e Arvo Volmer rappresentano: da un lato la cultura mediterranea, dall'altra quella spiccatamente nordica." Arvo Volmer sarà presentato ufficialmente il prossimo 15 aprile a Bolzano in occasione della conferenza stampa per la stagione sinfonica 2014/2015. Dirigerà quindi l'Orchestra Haydn per la prima volta nelle nuove vesti di Direttore principale a settembre, per l'Alto Adige Festival di Dobbiaco, e ad ottobre, per l'inaugurazione del restaurato Teatro Zandonai a Rovereto. Quindi aprirà la stagione 2014/2015 dell'Orchestra Haydn.
m.c.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

In cartellone Myung-Whun Chung con Verdi e Mahler, un nuovo Vivaldi con Fasolis, due rarità di Albinoni e una Turandot in collaborazione con la Biennale Arte 2018

classica

Il festival Opus dal 25 giugno al 14 luglio

classica

Firenze: celebrazioni musicali dal 21 giugno