Venticinque anni di Traiettorie

A Parma dal 16 settembre

News
classica
Per il suo 25° anno la Rassegna Internazionale di Musica Moderna e Contemporanea "Traiettorie", promossa da Fondazione Prometeo, propone a Parma sedici concerti fra il 16 settembre e il 7 novembre con lo scopo di offrire un prestigioso cartellone di respiro europeo. Dei sedici concerti, sette sono di ensemble orchestrali, uno di ensemble esclusivamente vocale, sette cameristici e uno di musica acusmatica, offrendo un excursus di autori dal XVII secolo ai giorni nostri. Si andrà quindi dal repertorio del Seicento - con La Lira di Orfeo (20 ottobre), musica per voce, arpa e tiorba con al centro l'attività del castrato Gualberto Magli, e con il Freiburger BarockConsort (5 novembre) che offrirà un percorso strumentale fra balletti, ciaccone e sonate d'area austro-tedesca - alla produzione tra Otto e Novecento, con la quale si aprirà il cartellone ospitando il pianoforte di Pierre-Laurent Aimard (nella foto), impegnato in brani di György Ligeti e Ludwig van Beethoven. Tra le diverse date del cartellone, uno dei momenti centrali di Traiettorie 2015 sarà il concerto di Ensemble Prometeo (23 settembre) al Teatro Farnese con un programma diviso fra Gérard Grisey e Salvatore Sciarrino. Rilevante l'attenzione dedicata alle prime esecuzioni, ben 14: due prime esecuzioni italiane e ben dodici prime assolute, di cui sette espressamente commissionate dalla Fondazione Prometeo. Traiettorie

a.r.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Milano: una mostra curata da Pier Luigi Pizzi

classica

Sarà il nuovo sovrintendente dopo le dimissioni di Vergnano

classica

Fra le 12 nuove produzioni, lo Schreker allestito da Michieletto e Rodelinda diretta da Andrea Marcon