Un musical per la Bartoli

A Salisburgo presentato il Festival di Pentecoste 2016

News
classica
In concomitanza con l'apertura dell'annuale Festival di Pentecoste di Salisburgo, si è tenuta la tradizionale conferenza stampa per la presentazione dell'edizione 2016 del festival, la quinta con la direzione artistica di Cecilia Bartoli. Protagonisti dell'edizione 2016 gli sfortunati amanti di Verona della tragedia di William Shaspeare, Giulietta e Romeo, fatti rivivere per secoli in svariati adattamenti musicali e teatrali e cinematografici. Inaugurazione il 13 maggio con il musical di Leonard Bernstein "West Side Story", in una nuova produzione che avrà la regia di Phil McKinley, le scene di George Tsypin e la coreografia di Liam Steel. Per il suo insolito debutto nel ruolo Maria Cecilia Bartoli avrà al fianco Norman Reinhart (Tony) e sarà diretta da Gustavo Dudamel alla testa della sua Orchestra Sinfonica Simón Bolivar. Il 14 maggio l'opera in concerto proporrà una rarità del repertorio belcantistico italiano: "Giulietta e Romeo" di Nicola Antonio Zingarelli. Diretta da Georges Petrou sul podio dell'Armonia Atenea, l'opera avrà come protagonisti il controtenore Franco Fagioli e la mezzosoprano Ann Hallenberg. Presente anche il balletto con il "Romeo e Giulietta" di Sergej Prokof'ev coreografato da John Cranko per il Balletto di Stoccarda (15 maggio). In programma anche la lettura scenica di "A Tender Thing", adattamento moderno di Ben Power del "Romeo and Julia" di Shakespeare, con Hans-Michael Rehberg e Ilse Ritter (14 maggio), un concerto matinée della violinista Julia Fischer accompagnata al pianoforte da Milana Cernyavska (15 maggio), un concerto dei Tallis Scholars per Pentecoste (16 maggio), una minirassegna cinematografica con i film di Zeffirelli, Luhrmann e Madden, e una cena di gala affidata all'estro dello chef Stefano Baiocco. Come da tradzione "bartoliana" si chiude il pomeriggio di Pentecoste con il concerto di gala con i Wiener Symphoniker diretti da Ádam Fischer, solisti Angela Gheorghiu, Juan Diego Flórez e Benjamin Bernheim fra gli altri. In programma la Fantasia per orchestra "Romeo e Giulietta" di Ciaikovskij oltre a estratti da "I Capuleti e i Montecchi" di Bellini e da "Roméo et Juliette" di Gounod.

Stefano Nardelli

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il 26 giugno nel Ridotto dei Palchi "Claudio Abbado e la riscoperta di Fierrabras", un incontro per ricordare la rinascita moderna dell'opera nel 1988 a Vienna

classica

Presentata la nuova stagione del Palau de les Arts

classica

Un grave lutto ha colpito la IUC e tutto il mondo musicale romano e italiano