Un mese di residenza artistica in palio

Il Frankfurt LAB apre un bando per due progetti artistici

News
classica
Il Frankfurt LAB ha aperto il bando di partecipazione internazionale per una residenza artistica dal 1 al 30 settembre 2017 riservato di artisti performativi di qualsiasi disciplina. I progetti selezionati potranno perfezionare o completare il proprio progetto artistico in uno spazio destinato alle prove (circa 250 metri quadrati) e disporre delle apparecchiature tecniche disponibili oltre che di assistenza tecnica e di sostegno finanziario per l’eventuale acquisizione di materiale tecnico. Previste, inoltre, una borsa di studio di 1000 euro per persona per i team creativi (per un massimo di due componenti) e il rimborso delle spese di viaggio e alloggio. Per partecipare alla selezione delle due residenze previste per l’anno in corso, i partecipanti devono presentare l’apposito modulo (scaricabile all’indirizzo: LAB ) fornendo dettagli sul proprio progetto artistico, sulla motivazione della richiesta e link a video che documentino precedenti lavori. Le domande vanno presentate entro il prossimo 10 giugno all’indirizzo: residencies@frankfurt-lab.de I progetti selezionati verranno comunicati nel prossimo mese di luglio. Alla fine del periodo di residenza, i progetti vincitori potrebbero venire inseriti nel programma Miniaturen che prevede una presentazione al pubblico di parte del progetto sotto forma di lezione, installazione su scala ridotta, studio di movimento o saggio teatrale. Il Frankfurt LAB è uno spazio destinato a prove o spettacoli dotato di due sale a Francoforte sul Meno. Suoi partner sono l’Ensemble Modern, la Dresden Frankfurt Dance Company (già Forsythe Company), la Hessische Theaterakademie, la Hochschule für Musik und Darstellende Kunst e la Künstlerhaus Mousonturm, organizzazioni che condividono la sua programmazione artistica.

S.N.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La scomparsa del baritono: aveva 55 anni

classica

Napoli: Fanciulla del West diretta da Valčuha

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi