Torino: Water music sul Po

Il 30 giugno con De Sono e Fondazione Giubergia

News
classica
Dopo aver scelto luoghi storici di Torino (dall'Accademia delle Scienze a Villa della Regina) stavolta la Fondazione Renzo Giubergia (che si propone di aiutare e promuovere giovani musicisti, in collaborazione con la De Sono Associazione per la Musica, e valorizzare luoghi di particolare interesse culturale) ha scelto le rive del Po e il 30 giugno alle 21 offre un concerto alla città con gli Archi De Sono (nella foto) guidati dal primo violino concertatore Roberto Righetti. Dalla sponda del Po nel tratto che fronteggia il Castello del Valentino (all'altezza di Corso Moncalieri 80) il pubblico potrà ascoltare la "Water Music" di Georg Friedrich Haendel e la "Sinfonia in la maggiore n.87" di Haydn (L'ingresso è libero). E intanto la De Sono ha già presentato il cartellone della prossima stagione: otto concerti ad ingresso gratuito dal 5 ottobre al 30 maggio. Il 2 novembre gli Archi De Sono sono impegnati nello Stabat Mater di Pergolesi. Il 23 novembre Thomas Demenga, protagonista di una masterclass, tiene un concerto insieme ai suoi allievi per ricordare Giovanni Camerana a trent'anni dalla scomparsa. Nuovo e antico a confronto per "Ritorno al futuro" con l'Ensemble Odecathon che propone Gesualdo da Venosa e Rihm. La De Sono, 27 anni dopo la fondazione, ha realizzato oltre 130 concerti, assegnato più di 210 borse di studio e ha pubblicato 50 libri. DeSono

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La scomparsa del baritono: aveva 55 anni

classica

Napoli: Fanciulla del West diretta da Valčuha

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi