Tokyo omaggia Glenn Gould con Sakamoto

Glenn Gould Gathering, una rassegna curata da Ryuichi Sakamoto per ricordare il pianista canadese a 85 anni dalla nascita

News
classica
Glenn Gould Gathering a Tokyo

In coincidenza con l’85° anniversario della nascita del pianista Glenn Gould e dei 150 anni dalla fondazione della Confederazione del Canada, la capitale giapponese ospiterà il Glenn Gould Gathering, rassegna non solo musicale realizzata in collaborazione con la Glenn Gould Foundation. Organizzatore della rassegna in programma dal 13 dicembre alla Sogetsu Hall di Aoyama, centro della scena artistica contemponea di Tokyo, è Ryuichi Sakamoto, ammiratore fin dall’infanzia dell’arte del pianista canadese.

A partire da mercoledì al Sogetsu Plaza sarà accessibile una mostra con un’installazione sonora curata dello stesso Sakamoto e performance live del compositore e performer canadese Loscil. Dal 15 al 17 dicembre la Sogetsu Hall ospiterà Glenn Gould Remodels, una serie di eventi live con la partecipazione, fra gli altri, di Alva Noto, Christian Fennesz, Francesco Tristano e dello stesso Ryuichi Sakamoto. Nei tre giorni conclusivi, inoltre, Glenn Gould — Remembrance traccerà un ritratto di Gould con il coinvolgimento di critici musicali e docenti di diverse università giapponesi.

A complemento della rassegna, dal 13 dicembre all’Oscar Peterson Theatre presso l’Ambasciata del Canada verrà presentato un ciclo di film dedicati alla figura di Gould. In programma, How Mozart became a bad composer di Kirk Browning (1968), Glenn Gould’s Toronto di John McGreevy (1979), The Woman in the Dunes di Hiroshi Teshigahara (1964), About Glenn Gould di Zakkubalan (2017), Glenn Gould: A Portrait di Eric Till (1985).

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

In cartellone Myung-Whun Chung con Verdi e Mahler, un nuovo Vivaldi con Fasolis, due rarità di Albinoni e una Turandot in collaborazione con la Biennale Arte 2018

classica

Il festival Opus dal 25 giugno al 14 luglio

classica

Firenze: celebrazioni musicali dal 21 giugno