Stresa è "Open"

Dal 18 agosto le Meditazioni, il Festival dal 22 agosto

News
classica
Le suites per violoncello solo di Bach che aprono tradizionalmente le Meditazioni in Musica dello Stresa Festival sono quest'anno affidate (18 agosto) al violoncellista tedesco Jan Vogler che suonerà nel suggestivo Eremo di Santa Caterina del Sasso a Leggiuno, il 20 agosto nella Chiesa Vecchia di Belgirate suonano il violinista Federico Guglielmo e il fortepianista Andrea Coen. Il Festival, intitolato "Open", debutta il 22 agosto e si chiuderà il 5 settembre: apre Gianandrea Noseda, direttore artistico dello Stresa Festival, sul podio della European Union Youth Orchestra per la "Quinta sinfonia" di Mahler e arie verdiane affidate al soprano Erika Grimaldi. Il 29 agosto sul podio dei Wiener Symphoniker c'è Philippe Jordan (nella foto) per "la Grande" di Schubert e il "Concerto per violino e orchestra" di Brahms (solista Nikolaj Znaider), il 2 settembre l' Accademia Bizantina e Ottavio Dantone presentano i Concerti Brandeburghesi di Bach. Tra gli altri ospiti Brunello e Lucchesini per Beethoven sull'Isola Bella, il violinista Stefano Montanari per Bach a Villa Ponti di Arona, il Quartetto di Cremona a Verbania. Il 25 agosto prima esecuzione assoluta in forma di concerto di "La Regina con i Capelli d'oro" di Brian Richard Earl su libretto di Lorenza Cantini, lo Stresa Festival Ensemble è diretto da Roberto Fores Veses. Chiudono il 5 settembre Orchestra e Coro del Teatro Regio diretti da Gianandrea Noseda con Sostakovic e Prokofiev e la proiezione di estratti del film di Ejzenstein durante l'esecuzione della Cantata Alexander Nevsky. Stresa

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi

classica

Il pianista Andrea Lucchesini sarà il nuovo direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana

classica

Otto produzioni operistiche e un ricchissimo programma di concerti fino al 30 agosto