Steven Feld a Milano

Listening as Composition, due giorni a Milano dedicati al musicista e antropologo, il 21 e 22 marzo.

News
world

Due giorni a Milano dedicati a Steven Feld, il 21 e 22 marzo Antropologo, etnomusicologo, linguista, musicista, la "fama" di Feld è dovuta soprattutto alla sua attività di ricerca sul campo presso i Kaluli della Nuova Guinea, a partire dal 1976 – ricerca che ha portato al monumentale lavoro Suono e sentimento, tradotto in italiano dal Saggiatore nel 2009. Ma Feld si è occupato anche di campane, di paesaggio sonoro nel sud Italia e in Ghana, di jazz...

L'appuntamento milanese Listening as Composition: Dall’ascoltare al comporre, realizzato grazie alla collaborazione dell'Università degli studi di Milano - Dipartimento di Beni culturali e ambientali, e il Conservatorio di Musica di Milano - Dipartimenti di Composizione di Nuove Tecnologie, aprirà una finestra sull'attività di Feld, da quella accademica a quella "compositiva", con l'ascolto – presso il conservatorio – delle registrazioni del famoso disco Voices of the Rainforest in una versione "da concerto", Surround Sound 7.1, in prima italiana.

Si parte il 21 marzo al Conservatorio con una conversazione coordinata da Nicola Scaldaferri (ore 10.30), segue prova aperta del concerto serale alle 18.30 al concerto, con il concerto alle 21 in Sala Puccini.

Il 22 marzo alle 10.30 la presentazione della nuova edizione di When the Trees Resound (Nota 2017), e alle 12.30 la proiezione del documentario JC Abbey: Ghana's Puppeteer (2016) di Steven Feld e Anyaa Arts Kollektif , con il coordinamento di Maurizio Corbella.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

world

Cinque date italiane per il maestro del nuovo tango, dal 25 novembre

world

Prima italiana per la nuova produzione dell'OPV, il 9 novembre a Roma

world

Gli ospiti del Premio Parodi: Amira Medunjanin, Luisa Cottifogli, Tenores di Bitti