A Sciarrino il Leone d’Oro della Biennale di Venezia

Riconoscimenti alla carriera anche alla coreografa Maguy Marin e al regista Declan Donnellan

News
classica
Su proposta di Ivan Fedele, attuale direttore del Settore Musica, il Consiglio Direttivo della Biennale di Venezia ha assegnato il Leone d’Oro 2016 per la Musica al compositore Salvatore Sciarrino. “Cultore d'arte e raffinato pedagogo, Salvatore Sciarrino è universalmente riconosciuto come una delle voci più originali ed autorevoli del nostro tempo”, recita la motivazione, che prosegue: “Sciarrino ha dedicato la propria esistenza all’arte del comporre con spirito di ricerca e invenzione incessanti che lo hanno portato a scoprire un mondo sonoro inaudito dando un impulso decisivo al rinnovamento della musica contemporanea e dimostrando come la musica, per rinnovarsi e ritrovarsi, debba uscire dalla propria forma storicizzata per farsi esperienza d’ascolto in cui lo spettatore è al centro di fenomeni misteriosi e quasi ancestrali” Nato a Palermo nel 1947, il talento precoce dell’autodidatta Salvatore Sciarrino si manifesta proprio alla Biennale nel 1969 con il pezzo sinfonico “Ancòra (berceuse)”. Talento che l’ha portato ad affermarsi come una delle grandi personalità musicali del nostro tempo autore di un corposo catalogo di composizioni che spazia in tutti i generi e specialmente nel teatro musicale. La sua carriera è costellata di numerosi riconoscimenti internazionali e di commissioni da alcune fra le istituzioni musicali italiane e straniere come il Teatro alla Scala, il Teatro La Fenice e la Biennale di Venezia, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e la RAI, ma anche l’Opera di Stoccarda, l’Opera di Francoforte, l’Opéra di Parigi, la London Symphony Orchestra i Festival di Schwetzingen, Salisburgo, Wien Modern, Wiener Festwochen, Holland Festival. Il riconoscimento alla carriera a Sciarrino segue quelli a Goffredo Petrassi (1994), Luciano Berio (1995), Friedrich Cerha (2006), Giacomo Manzoni (2007), Helmut Lachenmann (2008), György Kurtág (2009), Wolfgang Rihm (2010), Peter Eötvös (2011), Pierre Boulez (2012), Sofija Gubajdulina (2013), Steve Reich (2014), Georges Aperghis (2015). La consegna del premio a Salvatore Sciarrino avrà luogo nell’ambito del festival della Biennale Musica in programma a Venezia fra il 7 e il 16 ottobre. Contestualmente all’annuncio del premio a Sciarrino, sono stati annunciati anche i Leoni d’Oro per la danza alla coreografa francese Maguy Marin e per il teatro al regista britannico Declan Donnellan.

Stefano Nardelli

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La scomparsa del baritono: aveva 55 anni

classica

Napoli: Fanciulla del West diretta da Valčuha

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi