Puccini e la seduzione

Federico Fornoni ha vinto il Premio Rotary Giacomo Puccini

News
classica
Federico Fornoni è il vincitore della quarta edizione del "Premio Rotary Giacomo Puccini Ricerca 2014". Il suo progetto, dal titolo "Scene di seduzione nell'opera italiana del secondo ottocento: da Rigoletto a Madama Butterfly", ha convinto all'unanimità la commissione esaminatrice, composta da Arthur Groos (Presidente), Gabriella Biagi Ravenni, Virgilio Bernardoni, Michele Girardi, Raffaele Domenici, Vittorio Armani, Simone Soldati e Gaetano Giani Luporini. La ricerca di Fornoni affronta il tema della seduzione connesso ai suoi mutamenti e trasformazioni nella produzione operistica italiana nel periodo compreso tra la trilogia di Verdi (Rigoletto, Trovatore, Traviata) fino a Madama Butterfly di Puccini. Il tema della seduzione è un elemento costante della drammaturgia pucciniana, dagli esordi fino a Turandot; in particolare qui si analizzano le soluzioni adottate da Puccini messe in relazione con la tradizione musicale precedente ed inserite nel contesto della produzione internazionale a lui contemporanea. Federico Fornoni ha conseguito nel 2008 il Dottorato di Ricerca in Musicologia presso il Dipartimento di Scienze Musicologiche e Paleografico-Filologiche presso l'Università degli studi di Pavia (sede di Cremona); in precedenza si era laureato in Musicologia nel medesimo ateneo. Attualmente insegna Storia della musica all'Istituto Superiore di Studi Musicali «G. Paisiello» di Taranto, è coordinatore artistico di Musicom.it, casa di produzione musicale di Milano, ed è corresponsabile del settore Ricerca, Didattica e Editoria della Fondazione Donizetti di Bergamo. Tra i ventidue progetti a carattere internazionale pervenuti, la commissione ha inoltre segnalato meritevoli di menzione speciale i progetti di Manfred Giampietro (Col baglior d'una pupilla. Giacomo Puccini e la forza delle immagini) e di Daniela Tortora (Puccini e la poetica degli stati d'animo: la svolta 'futurista' del Trittico.) Il "Premio Rotary Giacomo Puccini Ricerca"nasce nel 2005 su idea del Centro studi Giacomo Puccini, in accordo con il Rotary Club e la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Il riconoscimento assegna ad uno studioso di qualsiasi nazionalità che intenda svolgere ricerche di argomento pucciniano. La ricerca si articola in due anni e si conclude con la presentazione di uno studio monografico, eventualmente pubblicabile dal Centro studi Giacomo Puccini. Scopo precipuo del Premio è l'ampliamento della ricerca ed il reclutamento di nuovi studiosi pucciniani.

Roberto Del Nista

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

L’Orchestra del Concertgebouw di Amsterdam annuncia i nomi dei direttori che sostituiranno Daniele Gatti dopo il suo licenziamento

classica

In un articolo del "Washington Post" al direttore italiano erano state mosse accuse di molestie sessuali, confermate da alcune orchestrali