Pierre Henry, 1927-2017

Addio al pioniere della musica concreta

News
oltre

Pierre Henry, compositore e pioniere della musica concreta, è morto a Parigi all'età di 89 anni. Henry era nato a Parigi, dove si era formato al Conservatorio – fra il 1938 e il 1948 – studiando con Nadia Boulanger, Olivier Messiaen e Félix Passerone. Il suo contributo più noto e decisivo allo sviluppo della nuova musica nel secondo dopoguerra è di poco successivo, quando passa a laborare insieme a Pierre Schaeffer all'Office de Radiodiffusion Télévision Française (RTF). Qui Henry sperimenta l'inclusione di rumori e suoni registrati nella composizione, lavorando su loop prima con dischi e giradischi in serie, e – più avanti negli anni Cinquanta – con la nuova tecnologia del nastro magnetico.

Del 1951 è la Symphonie pour un homme seul, di Henry e Schaeffer, composizione in 22 movimenti interamente composta ed eseguita con giradischi e mixer.

Negli anni successivi Henry ha continuato a sperimentare sulla musica concreta, scrivendo musica per il cinema e collaborando anche con gruppi rock (ad esempio, gli Spooky Tooth, per l'album Ceremony del 1969). Del 1967 è il balletto Messe pour le temps présent, con Maurice Bejart, che contiene anche il suo brano di maggior successo, "Psyché Rock" (poi entrato nella cultura popolare come sigla della serie animata Futurama).

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

oltre

Il 25 novembre a Forlì la settima edizione del Festival di Musica Contemporanea Italiana curato da Fabrizio Ottaviucci per Area Sismica

oltre

Dal 13 novembre a fine aprile la rassegna del Centro Santa Chiara, al Teatro Sanbàpolis

oltre

Aumento per il Fondo Unico per lo Spettacolo e estensione dell'Art Bonus