Omaggio a Ligeti

Il 6 e il 7 dicembre a Firenze e a Modena

News
classica
Nasce da un'oramai consolidata collaborazione fra i Conservatori di Udine e Campobasso un progetto e un concerto imperniati su György Ligeti, che dopo aver debuttato qualche mese fa in questi istituti, per il decennale della morte del compositore ungherese, è ora approdato a due cartelloni italiani, quello del festival del Gamo (Gruppo Aperto Musica Oggi) di Firenze dove sarà il 6 dicembre alle 20 a Villa Favard (ore 20), sede del Conservatorio “Cherubini”, e quello degli Amici della Musica di Modena il 7 dicembre alle 21,15 al Teatro delle Passioni. Un progetto che vede coinvolti gli studenti e neodiplomati in composizione di Udine e i giovani cantanti di Campobasso, questi ultimi formatisi con Alda Caiello, tutti sotto la bacchetta di Andrea Cappelleri, direttore e docente di lettura della partitura a Udine. In programma “Non – Suite”, 5 aforismi, da Karl Kraus, per ensemble, di Stefano Cascioli, “Madeleine a la recherche des touches perdues, György Ligeti in memoriam” di Maria Beatrice Orlando, e “Tigeli” di Paco Rizo Villa, a cui seguiranno le esecuzioni ligetiane, ossia “Aventures” (1962), azione scenica per voci e strumenti, e “Mysteries of the Macabre” per soprano di coloratura e ensemble da camera, cantanti solisti Roberta Fanari, Giovanni Santangelo e Giusy Tiso. Il progetto è sostenuto dalla SIAE.

E.T.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La scomparsa del baritono: aveva 55 anni

classica

Napoli: Fanciulla del West diretta da Valčuha

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi