Napoli riscopre Jacopo Napoli

Per il Maggio dei Monumenti

News
classica
Il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli inaugura con una tavola rotonda dedicata alla figura del compositore e didatta Jacopo Napoli (1911-1994) il Maggio dei Monumenti 2014 del Comune di Napoli giunto alla sua XX edizione, nell'ambito del Forum Universale delle Culture di Napoli. L'incontro iniziale (8 maggio) vedrà la partecipazione di Elsa Evangelista, Roberto de Simone, Francesco Canessa, Daniela Tortora, Serenella Isidori e Dinko Fabris che si confronteranno sull'opera Mas'Aniello di Jacopo Napoli, composta su libretto di Vittorio Viviani (Milano 1953), la sua storia e la sua riverberazione nella produzione musicale del Novecento, opera che sarà rappresentata, nell'ambito delle manifestazioni del Maggio dei Monumenti, nei giorni 9, 10 e 11 maggio. Tra gli eventi da sottolineare nella programmazione della rassegna, insieme ai concerti dell'Orchestra "San Pietro a Majella" nelle sue varie formazioni con docenti e allievi del Conservatorio (14, 18, 21, 23 maggio ) spicca l'esibizione dell'Ensemble di corni del San Pietro a Majella con la banda militare americana U.S. Naval Forces Europe Band (30 maggio). Ad Haendel è dedicato un concerto Laboratorio di musica antica di Olivia Centurioni (giugno), mentre Evan Parker si esibirà con il suo sassofono in repertori contemporanei (6 giugno). Al bel canto italiano è dedicato il concerto di Maria Grazia Schiavo (martedì 24) mentre la rassegna si concluderà con un concerto per chitarra di Umberto Leonardo dedicato alla tradizione del ballo per il morso della tarantola. Nel Maggio dei Monumenti si offrono anche visite al Complesso del Convento di San Pietro a Majella, istituzione che ospita anche la Biblioteca, l'Archivio Storico e il Museo che conservano le fonti del patrimonio musicale della scuola napoletana, i documenti d'archivio degli antichi Conservatori, la preziosa quadreria e agli strumenti musicali storici. Fino a settembre, inoltre, sarà possibile visitare la mostra "Verdi e Napoli" allestita in Conservatorio nella nuova sala intitolata a Riccardo Muti.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi

classica

Il pianista Andrea Lucchesini sarà il nuovo direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana

classica

Otto produzioni operistiche e un ricchissimo programma di concerti fino al 30 agosto