Musicoterapia: emozione e cura

Bologna: il Progetto Tamino

News
classica
Fino al 19 novembre a Bologna l'Associazione Mozart14 dedica alla musicoterapia "Le Giornate di Tamino", tre giorni di festa durante i quali nei padiglioni di Pediatria del Policlinico Sant'Orsola-Malpighi di Bologna sono aperti al pubblico laboratori ludico-musicali (Tamino). L'Associazione - che fa propria l'eredità di Claudio Abbado in ambito sociale ed educativo - dal 2006 porta avanti numerosi progetti volti a portare la musicoterapia in situazioni di disagio quali gli ospedali e le carceri. La musicoterapia è impiegata con successo in casi di ansia, depressione, resilienza, ma è soprattutto ai bambini che si rivolge il progetto "Tamino", che da anni organizza nei reparti di pediatria del Policlinico Sant'Orsola regolari attività di musicoterapia, in cui la musica non è intesa solo come intrattenimento ma vera e propria cura. Il nome è acronimo di Terapie e Attività Musicali INnovative Oggi e richiama anche il valore assunto dalla musica per l'omonimo personaggio mozartiano, che ne fa compagna di viaggio e mezzo di crescita. L'intervento dei professionisti musicoterapeuti è volto a creare uno spazio in cui, attraverso la musica, i bambini possano trovare accoglienza, sollievo e la possibilità di dare forma alle loro sofferenze, laddove spesso non hanno parole. Il coinvolgimento dei genitori gioca un ruolo fondamentale: tramite la musicoterapia essi riescono a creare delle vie di relazione alternative con i propri figli in reparto, riducendo il senso di impotenza davanti alla malattia. Oltre che nei reparti di pediatria, Mozart14 opera a Bologna anche nel carcere della Dozza, dove ha creato il coro di detenuti e detenute "Papageno" e nell'istituto penitenziario minorile Pratello, dove propone laboratori musicali.

Valentina Anzani

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi

classica

Il pianista Andrea Lucchesini sarà il nuovo direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana

classica

Otto produzioni operistiche e un ricchissimo programma di concerti fino al 30 agosto