Mannheim mozartiana

Dal 12 al 20 luglio: nuova produzione del "Mitridate"

News
classica
Dal 12 al 20 luglio torna la Mannheimer Mozartsommer, l'appendice biennale estiva del Nationaltheater di Mannheim consacrata al compositore salisburghese. Al centro della manifestazione, la nuova produzione del Mitridate re di Ponto allestita nel Rokokotheater di Schwetzingen dal regista Nicolas Brieger con le scene di Raimund Bauer e i costumi di Andrea Schmidt-Futterer, con la direzione musicale di Georges Petrou (nella foto) e Mirko Roschkowski nei panni del protagonista (il 12 luglio la prima). Oltre alle Nozze di Figaro prodotto dalla Hochschule für Musik di Trossingen, il "roadmovie" musicale Mozart a Mosca scritto da Ad de Bont per cantanti, un attore, una marionettista e ensemble strumentale, La libertà di Mozart con Klaus Maria Brandauer e il duo pianistico GrauSchumacher, Mozart meets Cuba con Klazz Brothers e Cuba Percussion e un recital di arie dal barocco a Mozart di Vesselina Kasarova accompagnata dal guppo L'Arte del Mondo diretto da Werner Ehrhardt. Come da tradizione, il festival si apre anche al contemporaneo con Zart di Volker Staub per violoncello solista in due installazioni sonore "in dialogo" nei due poli della Mozartsommer, il Nationaltheater a Mannheim e i giardini del castello della vicina Schwetzingen.
s.n.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Le manifestazioni in programma a Pesaro, e nel resto del mondo 

classica

Roma: Pappano dirige a Santa Cecilia le tre Sinfonie del compositore e direttore americano e in ottobre ci sarà West Side Story

classica

La nuova edizione del festival dal 5 maggio