L'opera torna al Rosetum

Milano: l'8 febbraio debutta il Barbiere di Siviglia

News
classica
Al via con Il barbiere di Siviglia, sabato 8 febbraio 2014 alle ore 20.00 (replica domenica 9, ore 16.00), la nuova stagione operistica dell'associazione VoceAllOpera, ospitata per il secondo anno consecutivo dal Teatro Rosetum di via Pisanello 1 a Milano. Di recente costituzione e animata dalla giovane scenografa Claudia Brambilla e da Gianmaria Aliverta, direttore artistico, nonché regista dei tre titoli in cartellone (comprendenti anche La bohème di Puccini, 22-23 marzo, e L'elisir d'amore di Donizetti, 17-18 maggio), questa associazione ha il merito di riportare, dopo anni di "blackout", il teatro d'opera nell'ormai storica sala del Centro culturale francescano inaugurata da Maria Callas nel 1957 e che, attraverso il mitico concorso "Voci nuove", può pregiarsi di aver lanciato cantanti come Tiziana Fabbricini e Barbara Frittoli. Organico strumentale ridotto all'osso e costumi di scena imbastiti con materiali di riciclo, data, si sa, l'attuale congiuntura, ma anche tanta fantasia e, soprattutto, la volontà di attrarre un pubblico di giovani, grazie a prezzi popolari e a un allestimento del Barbiere che «punta ad attualizzare la storia del coronamento dell'amore di due giovani innamorati, Rosina e Almaviva, grazie a un Figaro che, per l'occasione, sarà... un barbiere cinese», spiega Aliverta, il quale, domenica 2 febbraio, presso la sede degli Amici del Loggione del Teatro alla Scala (via Silvio Pellico 6, ore 16.00), presenterà al pubblico le voci che ricopriranno i ruoli dell'opera di Rossini e che verranno dirette da Alessandro Arnoldo (classe 1989), anch'egli al suo debutto. Ma protagonisti di questa stagione saranno anche gli allievi dell'Accademia di Belle Arti di Verona e la falegnameria "Legnamèe" del carcere di Monza, che realizzeranno, rispettivamente, i costumi e le scenografie degli allestimenti. Il teatro non ammette barriere e basterebbe un servizio di videoconferenza in collegamento con le maestranze del carcere di Monza per permettere anche a quest'ultime di condividere con gli artisti la gioia della riuscita degli spettacoli e gli applausi che il pubblico vorrà certamente riservare loro: facoltosi melomani meneghini e brianzoli, fatevi avanti! Da segnalare, ancora, il recital di canto del tenore russo Maxim Mironov (5 aprile, ore 20.30). VoceAllOpera

Alessandro Turba

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi

classica

Il pianista Andrea Lucchesini sarà il nuovo direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana

classica

Otto produzioni operistiche e un ricchissimo programma di concerti fino al 30 agosto