Locus is the place

La XII edizione del Locus Festival al via, sotto il segno di Sun Ra

News
oltre
Per quattro weekend, dal 17 luglio al 7 agosto, si terrà a Locorotondo (BA) la dodicesima edizione del Locus Festival, una manifestazione che nel corso degli anni ha portato nella Valle d’Itria, uno dei posti più belli d’Italia, nomi del calibro di David Byrne, Gil Scott-Heron, Laura Mvula, Parliament Funkadelic, Bilal, Robert Glasper, Mulatu Astatke e Gregory Porter, solo per citarne alcuni.

Da sempre attenti ai vari filoni della black music, gli organizzatori sono riusciti a far diventare la loro creatura un importante volano turistico per Locorotondo e l’area circostante (a pochi chilometri ci sono Alberobello, Fasano e Cisternino).
L’ispiratore tematico di questa edizione del Locus sarà il grande musicista Sun Ra, il cui motto space is the place ben si sposa con locus (luogo): Locorotondo, il "luogo rotondo", nelle intenzioni degli organizzatori diverrà sia spazio che rappresentazione del cerchio cosmico. La serata del 7 agosto sarà un omaggio a uno dei più influenti musicisti del secolo scorso e sarà anche l’occasione per fare il punto sul concetto di afrofuturism e sulle sue declinazioni più recenti.

Venerdì 15 aprile, nella scenografica cornice dell’Audi City Lab ubicato alla base della Torre Velasca a Milano, è stato il giorno della conferenza stampa di presentazione del festival, nel corso della quale sono stati svelati i primi nomi: DJ Premier & The Badder (live) si esibiranno il 23 luglio, Floating Points (live) il 5 agosto, mentre il 27 agosto, in una serata Extra Locus, sarà la volta di Kamasi Washington, la new sensation della scena jazz statunitense nonché collaboratore di Kendrick Lamar. Gli altri nomi saranno annunciati nelle prossime settimane sui social e nel corso di un secondo incontro con la stampa: le prime anticipazioni, non ancora rivelabili, confermano l’alto standard qualitativo a cui il Locus Festival ha abituato i suoi frequentatori.

Buona musica e in più il bonus di un posto incantevole, a pochi chilometri dal mare: una formula che gli esperti del settore definiscono turismo emozionale. (Ennio Bruno)

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

oltre

Il 25 novembre a Forlì la settima edizione del Festival di Musica Contemporanea Italiana curato da Fabrizio Ottaviucci per Area Sismica

oltre

Dal 13 novembre a fine aprile la rassegna del Centro Santa Chiara, al Teatro Sanbàpolis

oltre

Aumento per il Fondo Unico per lo Spettacolo e estensione dell'Art Bonus