L'estate di Sermoneta

Il Festival Pontino dall'8 luglio

News
classica
Presentato a Roma, nello storico Palazzo Caetani, il 52° Festival Pontino, che quest’anno si svolgerà dall’8 al 31 luglio valorizzando ancora una volta i luoghi più suggestivi della provincia di Latina. Nel suo intervento Luigi Ferdinando Giannini, Presidente della Fondazione Campus Internazionale di Musica che organizza la manifestazione, ha sottolineato come di anno in anno il Festival si sia rinnovato e ampliato, mantenendo comunque sempre vivo lo spirito che mosse inizialmente Leila Caetani, alla quale si devono i primi concerti e corsi nel Castello di Sermoneta. Il programma 2016 è significativamente vario e include anche eventi dove alla musica si affianca il teatro, in uno spirito di forte attenzione alla contemporaneità. Come sempre l’attività a Sermoneta comprenderà anche i corsi di musica tenuti da illustri docenti e frequentati da studenti provenienti da tutto il mondo. Una particolare attenzione ai giovani è testimoniata già dal concerto inaugurale, al Castello Caetani di Sermoneta, che venerdì 8 luglio vedrà impegnata l’Orchestra Sinfonica Farnesina diretta da Matteo Bettinelli, frutto dell’attività dell’omonimo istituto romano nel quale è stato istituito un indirizzo musicale. Tra gli appuntamenti più canonici, sempre a Sermoneta, meritano di essere segnalati il concerto (il 9) di Elissó Virsaladze e quello di Alessandro Carbonare e Désirée Scuccuglia, clarinetto e pianoforte, che si esibiranno sabato 16 luglio. Particolare sarà la serata di “Jazz, classica e altro” col Ialsax Quartet al Chiostro di Sant’Oliva a Cori il 15 luglio, mentre la musica da film – scritta da Nino Rota, Nicola Piovani e altri autori – risuonerà nell’Infermeria dell’Abbazia di Fossanova il 17 luglio, grazie all’Orchestra d’Archi dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia diretta da Luigi Piovano. Da evidenziare anche la presenza della JuniOrchestra (nella foto) il 29 luglio a Valvisciolo, mentre i due ultimi appuntamenti del Festival proporranno un interessante connubio tra musica e teatro: il 30 a Sermoneta sarà realizzato un progetto di teatro/musica curato dal regista Gianfranco Pannone, che vedrà la musica di Petrassi dialogante con il dramma di Enzo Siciliano “Morte di Galeazzo Ciano”, un reading teatrale-musicale in prima assoluta, con la collaborazione di artisti del Teatro Due di Parma, la partecipazione dell’attore Francesco Siciliano e del Rest Ensemble; il giorno successivo, a Fossanova, serata intitolata “Pensa alla Patria. Gioachino Rossini, musicista, fra Rivoluzione e Restaurazione”, con Vittorio Emiliani e l’attore Lorenzo Lavia, i quali leggeranno alcuni passi dall’epistolario del musicista pesarese, mentre un quartetto di giovani musicisti eseguirà le Sonate a Quattro. Campus

Giorgio Cerasoli

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi

classica

Il pianista Andrea Lucchesini sarà il nuovo direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana

classica

Otto produzioni operistiche e un ricchissimo programma di concerti fino al 30 agosto