Le novità di Contemporanea

Roma: al Parco della Musica fino al 14 maggio

News
classica
La nona stagione di Contemporanea - la serie di concerti al Parco della Musica prodotta da Musica per Roma in collaborazione con l'Accademia di Santa Cecilia e curata da Oscar Pizzo - è iniziata il 28 novembre con un concerto di Giovanni Sollima in veste di compositore ed esecutore e proseguirà fino al 14 maggio. Non solo concerti in senso tradizionale, ma anche incontri inediti tra suoni, parole e immagini, per portare testimonianza dei drammi del nostro tempo. L'intera giornata del 5 dicembre sarà dedicata al Forum internazionale dell'informazione contro le mafie e culminerà nell'appuntamento serale, intitolato "Silencio": Diego Osorno e Attilio Bolzoni racconteranno le nuove rotte della droga tra Messico e Calabria e le loro parole saranno rafforzate dalle immagini di un reportage esclusivo e dalla musica eseguita dal PMCE - Parco della Musica Contemporanea Ensemble diretto da Tonino Battista. Saranno ancora loro ad eseguire in prima europea "Death speaks" di David Lang, il 23 gennaio, quando Diego Ferraris parlerà della paura della morte. Per il giorno della memoria, il 26 gennaio Marco Baliani, Francesco Lotoro, Ute Lemper, Francesca Dego, Roby Lakatos e tanti altri faranno rivivere il miracolo della musica composta dai deportati nei lager nazisti. La giornata del 13 febbraio sarà dedicata alla Sardegna, con musiche di Paolo Fresu e Franco Oppo e la prima assoluta di un cortometraggio di Marco Delogu. Non mancheranno concerti di genere più tradizionale, come quelli dedicati a tre importanti compositori di oggi: Peter Eötvös (nella foto, 29 gennaio), Kaija Saariaho (10 aprile) e Tristan Murail (6 maggio). La Saariaho sarà al centro anche del concerto dell'11 aprile, con l'esecuzione della sua "Passione secondo Simone Weil". Il 5 maggio e il 12 giugno avranno luogo due serate con i vincitori delle due sezioni del Premio "Valentino Bucchi", quella riservata alla composizione e quella all'esecuzione. Da sottolineare la rappresentazione del "Satyricon", l'opera da camera di Bruno Maderna, il 7 maggio. Tra gli interpreti figurano vari gruppi dell'Accademia di Santa Cecilia (i solisti del Coro e dell'Orchestra, il Coro di voci Bianche e la Cantoria) e soprattutto il PMCE - Parco della Musica Contemporanea Ensemble, i cui membri proporranno musiche scelte da loro stessi in una serie di sei concerti intitolata "in my life" (5, 12, 19 e 26 marzo, 23 aprile e 14 maggio).

Mauro Mariani

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La scomparsa del baritono: aveva 55 anni

classica

Napoli: Fanciulla del West diretta da Valčuha

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi