Le novità della Scarlatti

Napoli: Tommaso Rossi nuovo direttore artistico

News
classica
Tommaso Rossi (nella foto), è il nuovo direttore artistico dell'Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli, la più antica e prestigiosa associazione musicale del mezzogiorno. Musicista, talentuoso sia nella prassi esecutiva barocca che nel linguaggio contemporaneo. Il fatto che chi crea e fa musica resti il miglior consigliere all'ascolto resta, per chi scrive, una certezza. La nuova stagione, che va dal 5 Ottobre al 29 Marzo, presentata in duo con il presidente Oreste de Divitiis ed in anticipo rispetto agli scorsi anni, è intreccio corale, gioco di generi e stili. Guardando i ventidue concerti in programma si fanno i conti con l'idea di musica come evento, un momento privilegiato che cambia la nostra percezione del mondo e degli eventi sonori. Come fosse su una playlist di Spotify, il pubblico napoletano e campano ascolterà da Norma Winstone alla Mahler Chamber Orchestra, dai Tallis Scholars ai quartetti di Cremona e Venezia, dal trio di Parma al Concerto Italiano di Rinaldo Alessandrini. Eccellenti ed unici i progetti ScarlattiLab dedicati ai giovani musicisti tra didattica e professionismo; ad affiancare quello barocco uno ScarlattiLab jazz curato da Francesco D'Errico in collaborazione con il dipartimento di jazz del Conservatorio di Salerno aprirà proprio la suddetta stagione. Gli allievi sono di prima sfera, ma che sfida. Le operazioni poi di "Musica e Società" insieme a "Parliamo di Musica" per le scuole sono anch'esse il vero motto dell'Associazione: la grande musica per tutti.

S.M.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La scomparsa del baritono: aveva 55 anni

classica

Napoli: Fanciulla del West diretta da Valčuha

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi