La Civica per Abbado

Milano: la Scuola intitolata al direttore d'orchestra

News
classica
Doppio festeggiamento a Villa Simonetta, nel giorno della Festa internazionale della Musica: la Civica Scuola di Musica di Milano compie 150 anni dalla sua fondazione ed è ora intitolata a Claudio Abbado. L'Istituto musicale milanese, recentemente autorizzato dal MIUR a rilasciare titoli di Alta Formazione Artistica e Musicali di primo livello, ha accolto le autorità e la cittadinanza tutta nel tardo pomeriggio di sabato scorso per questa cerimonia, durante la quale il Sindaco Pisapia e il regista Daniele Abbado hanno scoperto le insegne della Civica Scuola di Musica "Claudio Abbado". A mo' di viatico per questo "nuovo inizio", il figlio del direttore ha voluto rammentare l'invito di suo padre «a coltivare le utopie». Parole che sono giunte a coronamento anche della tavola rotonda sull'accessibilità dell'educazione musicale, coordinata dal Direttore della Civica Scuola di Musica, Andrea Melis e alla quale sono intervenuti, tra gli altri, l'ex Ministro della Pubblica Istruzione e ora Presidente del Comitato Nazionale per l'apprendimento pratico della musica, Luigi Berlinguer, l'Assessore alla Cultura Filippo Del Corno e il Presidente di Fondazione Milano Scuole Civiche Marilena Adamo, madrina assoluta di questa giornata, essendo l'ideatrice della nuova intitolazione del 'Secondo Conservatorio di Milano'; istanza della quale l'Amministrazione Comunale si è prontamente fatto portavoce al MIUR. La tavola rotonda, che è intenzione di Melis rinnovare annualmente, sempre presso la sede della Civica Scuola di Musica, a mo' di osservatorio permanente sulla crescita della diffusione dell'educazione musicale, è stato un momento per ricordare, non solo quanto concretamente realizzato da Claudio Abbado per incoraggiare una rinascita umanistica fondata sull'abbattimento di qualsiasi barriera sociale che ostacoli la fruizione della musica, ma anche per stilare un bilancio delle attività svolte dal Comitato Nazionale, in sinergia con l'Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, al fine di attuare e applicare a pieno, «verticale» regime, in ogni ordine e grado d'istruzione delle scuole pubbliche italiane, il D.M. 8 per l'obbligatorietà dell'insegnamento musicale, e per fare il punto sulle politiche culturali promosse dal Comune di Milano per la diffusione della musica di qualità presso i giovani e giovanissimi, sensibilizzando e responsabilizzando, a tal fine, anche gli enti privati, rinnovando, sull'esempio di Abbado, le esperienze di decentramento dell'offerta musicale anche nei luoghi non necessariamente a essa deputati.

Alessandro Turba

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi

classica

Il pianista Andrea Lucchesini sarà il nuovo direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana

classica

Otto produzioni operistiche e un ricchissimo programma di concerti fino al 30 agosto