I"ponti" di Stresa

Il festival diretto da Gianandrea Noseda dal 23 agosto

News
classica
Aprono le sorelle Labèque, chiude Gianandrea Noseda sul podio della London Symphony Orchestra: è la cinquantacinquesima edizione dello Stresa Festival: 24 concerti dal 23 agosto al 6 settembre. "Building Bridges” è il titolo scelto dal direttore artistico Gianandrea Noseda per questa edizione: «Oggi come sempre – o forse più che mai – è cruciale cercare elementi di connessione fra diverse culture, tradizioni, religioni. Conoscenza di sé e interesse per l’altro sono valori fondamentali per una società civile matura e consapevole. Costruire ponti invece che muri è l’obiettivo che bisogna prefiggersi e la musica, con il suo linguaggio senza confini, può aiutarci a raggiungere questo scopo». Tra gli ospiti della rassegna Jordi Savall, Richard Galliano, Guido Rimonda e la Camerata Ducale, Enrico Gatti, Rinaldo Alessandrini, Christian Zacharias, il pianista Song-Jin Cho, vincitore del Concorso Chopin 2015. Il 27 agosto al Regina Palace Hotel di Stresa verrà presentata in prima assoluta Oltre la porta di Carlo Boccadoro, libretto di Cecilia Ligorio, su commissione dello Stresa Festival per i 400 anni dalla morte di Shakespeare (il testo è ispirato al King Lear) con le voci di Alda Caiello, Giulia Peri, Gabriella Sborgi e lo Stresa Festival Ensemble diretto da Carlo Boccadoro. Il 31agosto al Palazzo dei Congressi di Stresa c'è Yannick Nézet-Séguin (il successore di Levine al Metropolitan) sul podio della Rotterdam Philharmonie Orchestra con i fratelli Capucon per pagine di Haydn, Brahms e Sibelius. Il 2 settembre al Regina Palace Hotel di Stresa "Cenere. Duse e l'arte muta", progetto a cura di Monica Luccisano con Diego Mingolla (pianoforte) e Olivia Manescalchi (attrice) con la proiezione del film muto Cenere. Il 4 settembre al Palazzo dei Congressi di Stresa Noseda è sul podio della Filarmonica Teatro Regio Torino per Le Rossignoldi Stravinskij con Olga Peretyatko, Erika Grimaldi e Francesco Marsiglia. Il 6 Noseda dirige la London Symphony (ne è stato recentemente nominato direttore ospite principale) in pagine di Wagner, Debussy e Rachmaninov. www.stresafestival.eu

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi

classica

Il pianista Andrea Lucchesini sarà il nuovo direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana

classica

Otto produzioni operistiche e un ricchissimo programma di concerti fino al 30 agosto