Il Regio di Torino festeggia Bohème

Il 12 ottobre inaugurazione con Noseda sul podio e la regia di Alex Ollé della Fura dels Baus

News
classica
Per festeggiare i 120 anni di Bohème"di Puccini che nacque al Teatro Regio di Torino il 1° febbraio 1896, il Teatro Regio apre la sua stagione 2016/17 il 12 ottobre con un nuovo allestimento dell'opera pucciniana affidato a Alex Ollé de la Fura dels Baus («l'ambientazione è in una periferia urbana contemporanea dove vivono quattro artistoidi in una società multietnica e multiculturale» spiega il direttore musicale Gianandrea Noseda che la dirigerà) con le voci di Irina Lungu e Giorgio Berrugi. Noseda sul podio anche per Manon Lescaut (regia di Jean Reno, con Kunde e Siri) e Macbeth (regia di Emma Dante, con Jenis, Pirozzi e Pretti). Il Regio ha firmato un protocollo d'intesa con il NCPA di Pechino e da lì arriva Samson et Dalila con la regia di Hugo de Ana e le voci di Kunde e Barcellona, dirige Sternberg. Per il "Progetto Musical" ci sarà West Side Story diretto da Donald Chan che è stato allievo di Bernstein. Gabriele Lavia è il regista di Pagliacci"(dirige Luisotti con Grimaldi e Sartori), mentre per il "Progetto Janacek -Carsen" andrà in scena "Katia Kabanova" diretta da Marco Angius, per il "Progetto Opera barocca" c'è la prima torinese dell' Incoronazione di Dario di Vivaldi e intorno al compositore veneziano nascerà un vero e proprio festival interdisciplinare che coinvolgerà istituzioni musicali e culturali cittadine. Asher Fisch sul podio per Il Flauto Magico firmato Roberto Andò con Olga Pudova e Antonio Poli. Per il balletto c'è il debutto italiano dello Staatsballet Berlin con una Bella addormentata con la coreografia di Nacho Duato. Il Regio andrà in tournée a Lugano, Edimburgo e Muscat.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

L’Orchestra del Concertgebouw di Amsterdam annuncia i nomi dei direttori che sostituiranno Daniele Gatti dopo il suo licenziamento

classica

In un articolo del "Washington Post" al direttore italiano erano state mosse accuse di molestie sessuali, confermate da alcune orchestrali