Il grido di Passigli

L'appello degli Amici della Musica di Firenze

News
classica
Non presentare la prossima stagione 2014/2015: ecco la singolare forma di protesta degli Amici della Musica di Firenze. Nella conferenza stampa del 15 maggio il presidente Stefano Passigli ha affermato che nonostante la prossima stagione sia pronta, e in linea con l'eccellenza cameristica di sempre, non se la sente di annunciarla se non alcune anticipazioni (Murray Perahia, Grigorij Sokolov, Daniil Trifonov, Ann Sofie von Otter, i fiati della Mahler Chamber Orchestra) dati i problemi di bilancio legati in particolare al disimpegno degli enti locali (la Regione in particolare non dà niente dal 2010 !) e alla crisi delle banche le cui erogazioni si sono ridotte di quasi il 67%. A fronte di questa situazione, per non essere costretto a ridimensionare drasticamente il prossimo calendario Passigli chiede finanziamenti adeguati, e soprattutto la concessione senza onere di spesa (attualmente sui 200.000 l'anno) per le proprie attività del Teatro della Pergola, al pari di quanto le amministrazioni locali hanno fatto e fanno per il Maggio Musicale Fiorentino, per l'Ort e per molte altre realtà.

e.t.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Due operine tascabili e concerti di musica italiana, serba, spagnola ed inglese al festival marchigiano

classica

Ad Ancona due nuove produzioni per la stagione 2018: Cenerentola e Un ballo in maschera

classica

Presentato il programma 2018 dell'Istituzione Universitaria dei Concerti, dal 16 ottobre fino a maggio