I numeri della "Verdi"

Milano: indagine Makno sull'Orchestra

News
classica
Lo sapevate, dati alla mano forniti dalla Siae, che nel corso del 2013 l'attività concertistica de laVerdi ha attratto all'Auditorium di Largo Mahler di Milano un quarto del pubblico (pagante) della musica colta dell'intera regione Lombardia? E lo sapevate che l'età media del pubblico de laVerdi tende finalmente "al ribasso", e che, nonostante la condizione sociale e professionale medio-alta di questo pubblico, si riscontra una crescita della partecipazione ai concerti da parte di studenti e di casalinghe? Insieme ad altri positivi riscontri (il 66% della community de laVerdi si compiace del rapporto "qualità-prezzo" dei concerti, mentre il 38% del pubblico "allargato" ritiene la programmazione e la qualità delle attività proposte tra i principali fattori d'attrazione), questi sono solo alcuni dei dati emersi da una ricerca di ascolto dei pubblici di riferimento de laVerdi, realizzata durante la passata stagione dalla Makno di Mario Abis per conto della Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico "Giuseppe Verdi" che l'ha commissionata, e presentata venerdì nella sede della Fondazione. Cosa lamenta, invece (e giustamente), l'esigente e ipercritico frequentatore dei concerti de laVerdi nei Cahiers de doléances? Troppo poca la musica contemporanea in cartellone... Ah! Dimenticavo un piccolo particolare emerso da questa istruttiva conferenza stampa, di non poco conto per l'"economia reale"... Sapete qual è stato il valore economico dell'impatto indiretto e indotto sul territorio di Milano de laVerdi nel solo 2013? 29.553.000 €, con un moltiplicatore che ha triplicato gli investimenti e le spese sostenuti, ma che ha anche moltiplicato nove volte le sovvenzioni di partenza da parte dello Stato (tanti anni fa)! Rinfrancata da questi (inaspettati) risultati, laVerdi si appresta, con rinnovato vigore e fede nella propria missione per l'accrescimento dell'offerta culturale milanese, a offrire "Pane & Musica" da qui al dicembre 2015. Chissà come si sentiranno i grandi manager della Provincia di Milano e della Regione Lombardia, ora che hanno appena stanziato per questa Stagione 'monstre', rispettivamente, 4.500 e 30.000 euro... Si spera, almeno, ch'essi sottoscrivano il loro primo abbonamento a "I Concerti da camera" de laVerdi: 46 appuntamenti domenicali all'Auditorium in compagnia di giovani e affermati interpreti italiani (quali Fulvio Luciani e Massimiliano Motterle, Francesca Dego e Francesca Leonardi, i pianisti Andrea Bacchetti e Orazio Sciortino), nonché delle ottime prime parti dell'Orchestra "Verdi". Il primo concerto di questa Stagione cameristica, domenica 21 settembre alle ore 11.30, inaugura pure la serie di 8 concerti intitolata Romantico Bach, che accosta i lavori cameristici del compositore tedesco a quelli dei suoi ideali eredi, compresi quelli della nostra contemporaneità.

Alessandro Turba

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi

classica

Il pianista Andrea Lucchesini sarà il nuovo direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana

classica

Otto produzioni operistiche e un ricchissimo programma di concerti fino al 30 agosto