I fumetti di Giovanna d'Arco

Al WOW Spazio Fumetto di Milano omaggio all'eroina dell'opera verdiana che apre la stagione scaligera

News
classica
È ormai diventato un appuntamento fisso la mostra che il WOW Spazio Fumetto, il Museo del Fumetto, dell'Illustrazione e dell'Immagine animata di Milano, organizza in concomitanza con l'apertura scaligera, quest'anno con la "Giovanna d'Arco" di Giuseppe Verdi. E proprio alla pulzella d'Orleans è dedicata la mostra "Giovanna d'Arco: una supereroina alla Guerra dei Cent'Anni", che si inaugura sabato 28 novembre nei locali del museo in Viale Campania. In mostra santini, figurine Liebig, le storiche biografie illustrate per ragazzi de "Il Vittorioso", "Il Giornalino", "Il Corriere dei Piccoli", "Classic Illustrated", la copertina della "Domenica del Corriere" realizzata da Beltrame in occasione della beatificazione nel 1920, una storia di "Martin Mystère", un manga del 1995 di Yoshikazu Yasuhiko oltre all'edizione del 1914 de "La Pulcella di Orleans" di Voltaire nella traduzione in versi di Vincenzo Monti illustrata da Giuseppe Mazzoni. In mostra anche una insolita biografia di Giuseppe Verdi firmata dall'illustratore Fabio Vettori, di cui verrà esposta una tavola inedita sulla "Giovanna d'Arco" realizzata per il Museo del Fumetto. Fra gli eventi speciali in programma, una rassegna cinematografica delle 13 pellicole dedicate al personaggio da Georges Mélies a Luc Besson passando per l'icona di Ingrid Bergman, che interpretò il personaggio per il film di Victor Fleming del 1948 e per la ripresa cinematografica dell'opera di Arthur Honegger di Roberto Rossellini del 1954, e la proiezione su grande schermo in diretta dell'apertura scaligera la sera di Sant'Ambrogio. La mostra chiude il 24 gennaio.

s.n.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi

classica

Il pianista Andrea Lucchesini sarà il nuovo direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana

classica

Otto produzioni operistiche e un ricchissimo programma di concerti fino al 30 agosto