Folkestra, a scuola di folk contemporaneo

Dal 18 al 22 luglio a Pragelato i seminari estivi di Folkestra

News
world

Uno sguardo contemporaneo sulla musica di tradizione: è questo che contraddistingue da sempre il progetto di Folkestra, e che è dunque al centro di Folkestra Open Summer, versione estiva e intensiva del consueto lavoro della grande formazione piemontese, dal 18 al 22 luglio al Villaggio Kinka di Pragelato (TO).

Seminari di strumenti folk, ma orientati al superamento del repertorio codificato: obiettivo garantito dal livello dei docenti, tutti giovani ma già forti di una solida carriera come solisti o compositori. I nomi sono quelli di Matthias Loibner per ghironda, Simone Bottasso per l'organetto diatonico, Nicolò Bottasso per il violino, Filippo Ansaldi per "Big Banda Contemporanea", Simone Sims Longo per elettronica e live electronics e Pietro Numico ("La voce nel coro").

Ai seminari (costo 200 euro, tutto le informazioni su Folkestra.it) si affiancano naturalmente i concerti: il 18 luglio sarà possibile ascoltare la prima del nuovo progetto di Simone Bottasso, Neighbors, con Reza Mirjalali al taar e alle percussioni; a seguire, bal folk con Estremìa. Il 19 la prima di NEUTRO / PROFILI, performance audiovisiva di Simone Sims Longo, con Filippo Ansaldi al sax alto. 20 luglio ancora bal folk con Walden, e 21 concerto in solo di Matthias Loibner, più un live set di Simone Sims Longo. Chiusura il 22 con Folkestra featuring Gigi Biolcati, e bal folk con il Duo Bottasso.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

world

L'undicesima edizione si terrà dall'8 al 10 novembre a Cagliari

world

Il 22 e 23 settembre al TPO: uno sguardo diverso sulle musiche dell'Africa

world

Dal 22 settembre la rassegna alle OGR, con Tony Allen e Jeff Mills, Amadou & Mariam e Bombino