Folkestra, a scuola di folk contemporaneo

Dal 18 al 22 luglio a Pragelato i seminari estivi di Folkestra

News
world

Uno sguardo contemporaneo sulla musica di tradizione: è questo che contraddistingue da sempre il progetto di Folkestra, e che è dunque al centro di Folkestra Open Summer, versione estiva e intensiva del consueto lavoro della grande formazione piemontese, dal 18 al 22 luglio al Villaggio Kinka di Pragelato (TO).

Seminari di strumenti folk, ma orientati al superamento del repertorio codificato: obiettivo garantito dal livello dei docenti, tutti giovani ma già forti di una solida carriera come solisti o compositori. I nomi sono quelli di Matthias Loibner per ghironda, Simone Bottasso per l'organetto diatonico, Nicolò Bottasso per il violino, Filippo Ansaldi per "Big Banda Contemporanea", Simone Sims Longo per elettronica e live electronics e Pietro Numico ("La voce nel coro").

Ai seminari (costo 200 euro, tutto le informazioni su Folkestra.it) si affiancano naturalmente i concerti: il 18 luglio sarà possibile ascoltare la prima del nuovo progetto di Simone Bottasso, Neighbors, con Reza Mirjalali al taar e alle percussioni; a seguire, bal folk con Estremìa. Il 19 la prima di NEUTRO / PROFILI, performance audiovisiva di Simone Sims Longo, con Filippo Ansaldi al sax alto. 20 luglio ancora bal folk con Walden, e 21 concerto in solo di Matthias Loibner, più un live set di Simone Sims Longo. Chiusura il 22 con Folkestra featuring Gigi Biolcati, e bal folk con il Duo Bottasso.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

world

Cinque date italiane per il maestro del nuovo tango, dal 25 novembre

world

Prima italiana per la nuova produzione dell'OPV, il 9 novembre a Roma

world

Gli ospiti del Premio Parodi: Amira Medunjanin, Luisa Cottifogli, Tenores di Bitti